L’azzurra Tania Cagnotto si è qualificata alla finale del trampolino 3 metri dei Mondiali di nuoto in corso di svolgimento a Shanghai grazie al dodicesimo piazzamento (l’ultima posizione utile) ottenuto nelle selezioni, dove ha chiuso con 299,70 punti. La qualificazione, oltre che l’accesso alla finale che si disputerà sabato alle 9.15 ora italiana, consentirà alla Cagnotto di accedere alle Olimpiadi di Londra 2012.

Galleria di immagini: Tania Cagnotto e Francesca Dallapé

Meno bene è andata invece all’altra azzurra Francesca Dallapè, i cui 275 punti sono valsi solamente il diciottesimo posto e quindi l’eliminazione dalla finale che vedrà favorite, come ormai consuetudine, le cinesi, compresa Wu Minxia che ha ottenuto il miglior punteggio fermandosi a 360,65 punti.

Sempre nel trampolino 3 metri ma in campo maschile va registrata l’eliminazione di Michele Benedetti e Tommaso Marconi, che non sono riusciti a superare le eliminatorie fermandosi rispettivamente al ventiseiesimo e ventesimo posto. La vittoria nella specialità è andata così al cinese Chong He davanti ai russi Ilya Zakharov e Evgeny Kuznetsov.

Nella pallanuoto femminile è invece arrivata la vittoria dell’Italia sulla Cina per 10 a 9, con il Setterosa che grazie a questo risultato ha vinto il girone D e si è qualificato ai quarti di finale, dove il 25 luglio incontrerà la vincente dell’ottavo di finale tra Australia e Ungheria: entrambi avversari ostici contro cui dover vincere per puntare a conquistare quella medagli che manca ormai da parecchi anni.

È arrivato infine un sesto posto nel libero combinato la per nazionale italiana di nuoto sincronizzato. Le azzurre hanno totalizzato 90,550 punti, mentre la vittoria è andata alla Russia con 98,470 punti, seguita dalla Cina (96,390 punti) e dal Canada (96,150 punti).

Sono arrivati invece solamente due quarti posti nel fondo, dove, dopo il medesimo risultato conquistato nella prova a squadre, hanno ottenuto un piazzamento ai margini del podio nella 5 km sia Rachele Bruni sia, in ambito maschile, Nicola Bolzonello.