Tornano all’attacco dell’oro le ragazze del Fioretto azzurro. Questa volta cercheranno la vittoria in casa: ai Mondiali di Scherma che si stanno disputando a Catania (8 al 16 ottobre) e alla cui cerimonia di apertura erano presenti oltre 5000 spettatori, mentre le nazioni in gara saranno 120, con oltre 13.000 atleti in lotta per le 36 medaglie in palio.

Più che mai favorite le nostre atlete. Si sono laureate campionesse europee a Sheffield a Luglio e occupano quattro tra i primi cinque posti del ranking assoluto: la numero uno al mondo e fresca campionessa europea Elisa Di Francisca e la n°2 nonché regina assoluta del Fioretto italiano, Valentina Vezzali, seguite al quarto e quinto posto da Arianna Errigo e Ilaria Salvatori. Un gruppo che negli anni ha saputo cementarsi e crescere in maniera continua e costante.

Galleria di immagini: Le azzurre della scherma

Il tecnico Stefano Cerioni guarda con ottimismo alla prossima competizione, forte dei risultati ottenuti durante le ultime uscite. Non abbassa la guardia però di fronte alle potenziali avversarie, sempre in crescita e pericolose:

«La stagione di Coppa del Mondo e gli Europei ci hanno visti protagonisti, ma non bisogna dimenticare che gli avversari sono sempre in crescita – ricorda Cerioni -; Russia e Corea, tra le donne, rappresentano le principali antagoniste come testimoniano anche i risultati delle ultime prestazioni, quando a distanziarci sono state solo poche stoccate».

Non solo Fioretto però. Nella squadra femminile di Sciabola, detentrice del titolo a squadre europeo, Ilaria Bianco sarà affiancata da Gioia Marzocca, Paola Guarneri e Irene Vecchi. Buone possibilità nella Spada per Nathalie Moellhausen, Mara Navarria e Bianca del Carretto, mentre tra le discipline paraolimpiche difenderà i colori azzurri nella Spada Loredana Trigilia.

Fonte: Eurosport Yahoo