Lo sci azzurro si tinge di rosa ai Mondiali di sci alpino in svolgimento in queste settimane a Garmisch. L’azzurra Federica Brignone si è piazzata infatti seconda alle spalle della slovena Tina Maze, centrando così la prima medaglia femminile in questa edizione della rassegna.

La sciatrice italiana, che aveva chiuso la prima parte della sua prova in 1.07.39, cedendo 34 centesimi alla slovena, ha terminato con un distacco complessivo di 9 centesimi dall’oro, mettendosi alle spalle la francese Tessa Worley, protagonista di una grande rimonta dalla 19esima posizione. Comprensibile l’entusiasmo una volta salita sul secondo gradino del podio:

Galleria di immagini: Federica Brignone

“Sono troppo felice! Non so cosa dire, sono veramente contenta. Dopo la prima manche avevo deciso di azzerare tutto e ripartite da zero e mi è servito perchè ai Mondiali è così: o la va o la spacca”.

Festa azzurra anche per il quarto posto di Denise Karbon e per il sesto di Manuela Moelgg, che chiudono una giornata di grande soddisfazione per lo sci italiano in campo femminile, dopo i successi in campo maschile di Christof Innerhofer. Solo 24esima, invece, Irene Curtoni, scesa però con una visibilità ridotta e per questo condizionata.

Il risultato positivo delle azzurre è arrivato un po’ sorprendentemente, dato che stamattina le atlete italiane non partivano tra le favorite per lo slalom gigante. Da segnalare inoltre che la prova è partita alle 12, con ben due ore di ritardo, a causa delle pessime condizioni ambientali.