Il 14 febbraio è la festa non solo degli innamorati ma anche dello sport: 75 anni fa come oggi.

Era il 1936 quando ai Giochi Olimpici di Garmisch, il quartetto italiano, composto da Enrico Silvestri, Luigi Perenni, Sisto Scilligo e Stefano Sertorelli, vinse la gara delle pattuglie militari a squadre.

Galleria di immagini: garmisch-mondiali sci

Il 14 febbraio 2011, la stessa pista della località bavarese ha regalato una nuova vittoria allo sport italiano: gli azzurri hanno vinto una medaglia d’oro e quella di bronzo nella supercombinata iridata.

Christof Innerhofer, vera rivelazione di quest’anno, ha così conquistato la sua terza medaglia, questa volta d’argento, ai Mondiali di sci, mentre l’altro italiano, Peter Fill, è arrivato terzo.

Nei giorni scorsi Innerhofer si era aggiudicato la medaglia d’oro in Super-G e quella di bronzo in discesa libera.

L’unico italiano ad aver vinto tre medaglie in un unico campionato mondiale di sci, prima di Innerhofer, era stato Zeno Colò nel 1950 ad Aspen.

Buono il risultato anche dell’altro italiano Peter Fill, che ritorna così sul podio mondiale dopo l’argento vinto nel SuperG in Val d’Isere nel 2009 e la lunga degenza a causa della lacerazione del muscolo addominale.

A Garmisch il 14 febbraio si festeggia una vittoria tutta italiana: per ricordare l’eroica impresa di 75 anni fa, allo Chalet Italia è stata organizzata una mostra di foto e di cimeli, organizzata dalla famiglia Sertorelli, mentre per celebrare le vittorie degli azzurri di oggi c’è la gioia degli atleti e di tutti gli appassionati sportivi.