Non solo i figli delle cosiddette “baby mamme” (under 20), ma anche i bambini nati da donne con età inferiore ai 30 anni avrebbero maggiori probabilità di morire nei primi nove anni di vita. Lo rivela uno studio britannico pubblicato su The Royal College of Pediatrics and Child Health e firmato dai ricercatori dello University College London.

Nel Regno Unito una mamma su 2 ha meno di 30 anni e la mortalità infantile tra i bimbi nati da queste donne supererebbe dell’11% quella dei figli delle over 30 (tra i 30 e i 34 anni). Questa percentuale si traduce in circa 397 bambini fino ai 9 anni morti in più ogni anno, almeno secondi i dati provenienti dal registro nazionale delle morti infantili nel Regno Unito tra il 1980 e il 2010.

A lanciare l’allarme delle “troppe baby mamme” una charity inglese, la Family and Childcare Trust.

credit image by Silence à gogo via photopin cc