Nei giorni scorsi, Moschino ha presentato a Los Angeles la collezione Cruise 2017 accanto alla collezione primavera estate maschile come parte di un evento di due giorni, in occasione della Fashion Week, chiamato “Made Los Angeles“, durante i quali hanno sfilato anche il marchio hip hop Golf Wang e Hood by Hair.

Jeremy Scott, che vive da 10 anni nella metropoli californiana, ha portato per la prima volta Moschino negli Stati Uniti, confermando così il rilancio della Maison italiana (nell’ultimo anno le vendite sono cresciute del 20%) e la sua capacità di stare al passo coi tempi, riuscendo a volte addirittura a prevenirli. Scott, infatti, non solo ha previsto ma è stato uno dei fautori della moda veloce, nonché anticipatore di un utilizzo nuovo dei social network.

Lo stilista americano, infatti, disegna due collezioni principali (di circa 220 capi ciascuna), una pre-collezione femminile di circa 200 capi, e due collezioni maschili. Per ognuna di queste realizza anche borse e accessori. Dal 2014, ha iniziato a disegnare anche capsule collection: collezioni con una quantità di capi limitata, tra i 20 e i 30, solitamente dedicate a occasioni speciali che si trovano nei negozi a partire dal giorno successivo alla sfilata.

Galleria di immagini: Moschino Cruise 2017: le immagini

La Cruise 2017? Sarà annoverata come l’ennesimo successo. Ecco perché.

  • La collezione che ha sfilato è ricca di colore, con tinte vitaminiche e silhouette avvolgenti, fantasie animalier pop, dal leopardato allo zebrato, declinato in contrasti con stampe floreali. Le righe sono proposte ora in versione verticale ora in orizzontale. Il mood è ironico e giocoso, con rimandi a volumi retrò dal sapore Sixties. Non manca il nero, declinato in pizzi e trafori per la donna. Un vero e proprio inno al Groovy glam psichedelico, un elogio culturale ricco di riferimenti agli Anni ’60.
  • Per assistere al fashion show e vedere in anteprima la collezione primavera estate 2017, la linea uomo e la collezione donna resort 2017, la casa di moda ha messo in vendita i biglietti da 250 a 400 dollari.
  • Si è potuto vedere lo spettacolo attraverso Livit, una piattaforma mobile di streaming in virtual reality, che ha permesso al pubblico di vivere un’esperienza virtuale fuori dalla location dello show: grazie alla app, inserendo il cellulare in uno speciale set di occhiali di cartone, distribuito a 50 fan nella boutique di Los Angeles. È stato Jeremy Scott in persona a dare il via all’esperimento.
  • Presley Gerber, il figlio della top model Cindy Crawford e dell’imprenditore Rande Gerber, ha debuttato sulla passerella di Moschino al fianco di modelle come Miranda Kerr, Chanel Iman, Stella Maxweel e Jourdan Dunn.
  • Altrettanto ricco di celebrity il parterre: Katy Perry, Caitlyn Jenner e Candis Cayne, Liz Goldwyn, Bella Thorne e Dani Thorne, Kaia Jordan Gerber, Cindy Crawford e Rande Gerber, Ridge Gallagher, Alexandra Shipp, Christina Milian, Vanessa Hudgens, Jhene Aiko, Skyler Samuels, Machine Gun Kelly.
  • A differenza delle altre sfilate firmate Moschino, non si possono acquistare subito i capi visti in passerella.