La collezione Moschino Primavera Estate 2018 che ha sfilato in chiusura della seconda giornata di Milano Moda Donna non sarà stata la più originale firmata da Jeremy Scott, ma è divertente, piena di brio, di spunti per i look a venire e sicuramente con un DNA 100% Moschino. Un’alternativa dopo le più classiche prove di Fendi, Max Mara e Prada.

A iniziare la sfilata ci sono le rocker anni Ottanta tutte catene e lattice, che mitigano il loro look aggressivo con corti e frizzanti tutù neri, rosa, rossi, viola e persino gialli. Hanno capelli corti e calze a rete, portano accessori fetish, stivali da biker, ma poi non resistono al richiamo pop del Mio Mini Pony. Nella prima parte dello show, infatti, i look grintosi sono addolciti dalla caramellosa capsule collection My Little Pony, che scommettiamo andrà a ruba, con t-shirt, maxi felpe, borsette e porta-pranzo rosa che raffigurano i pony colorati giocattolo della Hasbro, protagonisti di serie animate e film, così popolari negli anni Ottanta da superare per un certo periodo le vendite della Barbie.

Tra queste principesse mai cresciute con felpa e tutù, con corpetti in lattex e code con fiocchi voluminosi e romantici, un paio di look in cui le corte gonne in tulle spiccano il volo grazie a bustier piumati che terminano con ali fluttuanti.

Ad annunciare, come già capitato per la collezione Autunno Inverno 2017-2018, il cambio di passo dello show, una breve performance-passerella di Anna Cleveland: in passato si era cimentata con un abito sipario, mentre stavolta avanza sfogliando petali dal suo vestito-fiore.

Galleria di immagini: Moschino Primavera Estate 2018, foto

È solo il primo dei tanti outfit da sera “petalosi” davvero incantevoli: si va dall’abito calla a quello orchidea, passando per l’abito con strascico fatto interamente da grandi petali. Nel giardino di Moschino non mancano le farfalle, e neppure i cespugli pieni di fiori a primavera. Le borsette sono costituite da bombolette spray insetticida, molto utile con abiti così.

Lo sguardo ironico di Jeremy Scott, infine, trasforma Gigi Hadid – in passerella con la sorella Bella – in un vero e proprio mazzo di fiori con tanto di carta ad avvolgerlo, fiocco rosso e bustina a mano con il destinatario del regalo, una persona senz’altro fortunata.