La Mostra del Cinema di Venezia 2016 si apre in bellezza, musica e romanticismo con La La Land di Damien Chazelle, che ha portato sul red carpet la protagonista femminile Emma Stone (il collega Ryan Gosling invece non si è palesato, per il dispiacere del gentil sesso).

L’attrice (ancor più graziosa con qualche kg in più rispetto al solito) ha sposato in pieno lo stile retrò del film (un musical contemporaneo che però si ispira a quelli della vecchia Hollywood) con uno sfavillante abito lungo argento a tutto frange (firmato Atelier Versace). Dolce e sorridente come suo solito, è riuscita a trovare tempo anche per firmare qualche autografo ai suoi giovani fan, a cui durante la conferenza stampa ha lanciato un bel messaggio: “La La Land è un film che esprime la bellezza di una vita priva di quel cinismo in cui oggi ci si imbatte un po’ troppo spesso, ci fa immergere in una dimensione dove sono i sentimenti autentici a predominare. Mi piacerebbe tanto che i ragazzi lo prendessero come un invito a prendere in mano la loro vita e lavorare sodo per realizzare i loro sogni”.

Un sogno è anche quello che ha realizzato, a 50 anni, Sonia Bergamasco scelta come madrina per questa edizione e che ha dato un tocco in più di charme al red carpet avvolta nel suo abito color cipria firmato da Giorgio Armani Privé. Siamo invece un po’ perplessi sulla scelta della top-model Barbara Palvin di indossare un abito bianco a sirena (di Philosophy) che forse metteva un po’ troppo in risalto il suo lato b. Audace invece Bianca Balti in short e top, ma con sopra una sorta di soprabito corto davanti e lungo dietro, molto sexy (che voglia candidarsi come prossima Bond-girl?).

Galleria di immagini: Mostra del Cinema di Venezia 2016: le foto del primo red carpet

Tra le giurate premiamo Gemma Arterton, in un classico abito lungo nero (di quelli con cui non si sbaglia mai) e Chiara Mastroianni, anche lei in lungo nero ma con un top dalla lavorazione argentata e inserti bianchi sulle maniche. E già che parliamo di attrici italiane, possiamo dire che tra le ospiti quelle che ci sono piaciute di più sono state Anna Safroncik in uno splendido abito giallo da vestale, Antonia Liskova che invece ha scelto il color petrolio e Anita Caprioli in un romantico rosso. Deliziose anche Tatiana Luter, che ha scelto un abito nero con scollatura a cuore, e Jun Ichikawa.

La peggiore della serata? La show-girl Francesca Cipriani con un abito di pizzo bianco con una scollatura così profonda da far temere qualche “esplosione”.