Diciamo la verità: a volte non è facile trovare delle motivazioni per allenarsi, per uscire di casa e andare in palestra o mettersi in tuta per correre al parco o ancora per cominciare la propria sessione di esercizi in casa. Anzi, a volte è proprio dura iniziare ad andare in palestra o a fare attività fisica dopo le vacanze estive oppure dopo la pausa delle festività natalizie.

Eppure – lo sappiamo bene – l’allenamento regolare è utile non solo per chi vuole perdere peso e rimettersi in forma, ma per chi vuole restare in salute, godendo di tutti i benefici che un’attività fitness costante regala.

Fare movimento, infatti, migliora l’umore, permette di scaricare lo stress, di preservare da mal di schiena e dai dolori articolari, mantiene in forma l’apparato cardiocircolatorio e quello respiratorio, previene i tumori e abbassa il livello del colesterolo del sangue.

Insomma, le ragioni per praticare attività fisica sono davvero tante, anche se a volte sembrano non bastare. Come rimediare? Ecco 5 trucchi scientificamente provati che forniscono le motivazioni per allenarsi facendo leva sulla psicologia.

  1. Scrivete i vostri obiettivi. Scrivere nero su bianco i propri obiettivi e condividerli con gli amici è uno dei segreti per essere e restare motivati. I ricercatori della Dominican University of California hanno chiesto a delle persone di scrivere su un quaderno i propri obiettivi e di tenere aggiornati gli amici settimanalmente su di essi. Chi lo ha fatto ha avuto il 33% in più di probabilità di raggiungere gli obiettivi rispetto a chi non li ha fatto. Nel gruppo che ha scritto e condiviso gli obiettivi, il 76% delle persone li ha raggiunti entro la fine dello studio.
  2. Postate gli allenamenti sui social. Il meccanismo della condivisione è lo stesso del metodo precedente, anche se più su larga scala. Uno studio del 2013 pubblicato su Translational Behavioral Medicine ha rilevato che, ogni 10 tweet, i partecipanti hanno perso il 5% del loro peso corporeo. Un altro studio, condotto dal cofondatore della piattaforma di social media fitness Weilos, ha scoperto che chi ha postato selfie che immortalavano i progressi fatti in palestra ha perso più peso in una settimana rispetto a chi non li aveva condivisi.
  3. Scommettete sui vostri obiettivi. A quanto pare una minaccia al conto bancario vale più di mille motivazioni: per uno studio pubblicato sul Journal of General Internal Medicine, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di scommettere dei soldi sulla loro perdita di peso. Dopo otto mesi, quelli che avevano scommesso hanno perso quasi nove chili più di quelli che non avevano scommesso. Divertitevi a farlo con le amiche, il partner, sorelle e fratelli, non solo sulla perdita di peso, ma anche sugli obiettivi da raggiungere durante l’allenamento.
  4. Evitate gli obiettivi non realistici. Che desideriate vedervi più magre, più toniche, più snelle, più muscolose, in ogni caso evitate di fissare obiettivi non realistici. Perché? Perché scoraggiano. Lo dimostra uno studio che ha dato ai partecipanti due diversi diari su cui scrivere obiettivi e risultati, uno con immagini di corpi magri, tonici e perfetti, uno con immagini neutre. Il gruppo con modelli irraggiungibili in copertina ha spesso aggiunto spuntini ad alto contenuto calorico alla dieta e ha effettivamente guadagnato peso durante lo studio, mentre il gruppo con i diari neutri ha perso peso.
  5. Allenatevi con un’amica. I ricercatori hanno scoperto che generalmente chi si allena in compagnia raggiunge prima gli obiettivi e perde più peso di chi lo fa da solo. Le persone hanno riferito che sarebbe merito dell’incoraggiamento ma anche di una sorta di competizione che scatta quando si lavora in gruppo.