Ben Gazzara è scomparso, mentre Eddie Murphy è vivo e vegeto. È questa tutta la verità sulle morti celebri di queste ultime ore: impazzano sul Web notizie incontrollate, molto spesso veicolate senza conferma attraverso i social network. E così, mentre l’attore afroamericano nelle ultime ore di ieri veniva dato per spacciato, l’istrione italoamericano lasciava questa terra all’età di 81.

Partito dal teatro di Broadway, Ben Gazzarra aveva all’attivo poco meno di sessanta film ed è sempre stato un attore molto stimato. Uguale stima, ma di genere diverso, è quella che molti fan nutrono per il cinquantenne Eddie Murphy, per cui la fortunatamente falsa notizia della sua morte ha scosso ben presto il mondo.

Galleria di immagini: Eddie Murphy

Ben Gazzara ha lavorato con John Cassavetes e con l’italiano Giuseppe Tornatore interpretando Raffaele Cutolo ne “Il camorrista”, ma aveva partecipato anche a film culto come “Storie di ordinaria follia” di Marco Ferreri, “Il duro del Road House”, mentre i più giovani cinefili lo ricordano per “SOS – Summer of Sam” di Spike Lee, il personaggio del pornografo Jackie Treehorn ne “Il grande Lebowski” di Joel Coen e nel cieco di “Dogville”, apprezzata pellicola di Lars von Trier.

Gazzara lascia un grande vuoto nel cinema italoamericano, che comunque conserva un certo numero di attori di punta. Partito da “La gatta sul tetto che scotta” di Tennessee Williams, la sua carriera gli aveva riservato un autunno dorato, dato che Gazzara ha interpretato film notevoli fino alla fine, abbracciando anche una notevole carriera nelle fiction televisive italiane, tra cui “L’onore e il rispetto”.

Per Eddie Murphy, che di recente aveva rifiutato la conduzione degli Academy Awards, il discorso è differente: dato per morto dal sito MediaFetcher.com, la sua scomparsa è stata subito smentita da TMZ, che attraverso alcune telefonate ha appurato come l’interprete di tante divertentissime commedie fosse ancora vivo. E rincarando la dose, va ricordato che il sito che ha dato per morto Murphy è “colpevole” di aver annunciato la dipartita di molti altri artisti come Jon Bon Jovi, Charlie Sheen, Adam Sandler, Dwayne Johnson (the Rock), Kevin Bacon, Luke Perry, Jack Black, Will Smith, Tiger Woods e persino il bel George Clooney.

Fonte: Corriere della Sera, TMZ.