L’ha presa bene Zach Braff, protagonista della serie TV Scrubs, la notizia della propria morte. In questi giorni era stata diffusa, infatti, una bufala che dichiarava la scomparsa di Braff (un suicidio per overdose di pillole), ma l’attore ha tempestivamente risposto dal suo sito attraverso un video in cui dichiarava di essere vivo, ma lo faceva con la solita ironia che lo ha sempre contraddistinto, anche nel lavoro.

Il giornalista che aveva diffuso la “hoax”, come viene definita una bufala nei paesi di lingua anglosassone, si chiama Chris Laganella, e si è affrettato a scusarsi con Braff, con la mamma dell’attore, che naturalmente si era spaventata sentendo che il proprio figlio era morto, e con tutti i fan che erano entrati in fibrillazione.

Braff ha spiegato:

“Circola un rumor su Internet secondo il quale sarei morto per overdose di pillole. Non è vero, sto girando la nuova sigla di Scrubs, che è un po’ come morire, quindi penso che la notizia sia effettivamente accurata. Il particolare più inquietante è che sarei stato trovato morto in una casa di quasi diecimila metri quadrati, ma mica sono Oprah. È una casa immensa. Vorrei solo dire a colui che ha diffuso la notizia: hai vinto il mio primo premio cretino del giorno, per aver fatto prendere un colpo a mia mamma”.