Colpita da un tumore incurabile, è morta oggi a 67 anni Marcella Di Folco, all’hospice di Bentivoglio, alle porte di Bologna.

“Marcellona”, questo il suo soprannome, oltre all’impegno per il rispetto dei diritti delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali aveva anche una grande, enorme passione per il cinema. Quando era ancora uomo, infatti, aveva recitato sul grande schermo per Roberto Rossellini e Federico Fellini, ottenendo il ruolo del Principe accolto da Gradisca al Grand Hotel di Rimini nel film “Amarcord“.

Allora poco più che trentenne, la sua breve carriera nel mondo del cinema iniziò con una lettera che l’uomo all’epoca aveva recapitato a Cinecittà: fu Fellini stesso a notarlo e a scritturarlo per il suo film.

Romana di nascita ma vissuta a Bologna, quella di Marcella Di Folco è stata una vita dedicata interamente al cinema e all’impegno civile: un personaggio carismatico e battagliero che di certo non si dimenticherà.