Il contratto di mutuo per l’acquisto della casa è una fase molto delicata dell’iter di compravendita, che richiede particolare attenzione, per non trovarsi coinvolti in costi non preventivati. Gli elementi da accertare sono vari, a cominciare dal tipo di tasso. A prescindere dalla scelta del fisso o del variabile, è importante sapere con precisione la composizione del tasso: ovvero quantificare l’incidenza dell’Euribor e dello spread e un’eventuale crescita in futuro.

Secondo Adiconsum, dopo queste prime informazioni se ne pone la necessità di una terza: la composizione della rata, ovvero è necessario informarsi quanto incide il costo delle assicurazioni sulle rate. E per quanto riguarda le polizze, non bisogna accettare subito quelle proposte dalle banche, ma chiedere i preventivi alle grandi compagnie di assicurazione che fanno polizze di questo tipo e poi andare in banca con quella più bassa e concordare.

Ad evitare rischi costosi, secondo Adiconsum, è quanto mai opportuno accertarsi in anticipo della validità della delibera di mutuo per non correre il rischio di arrivare al rogito senza la sicurezza del finanziamento. E comunque chiedere il contratto di mutuo prima della data del rogito e leggere attentamente le clausole.

Una precisazione, in caso di estinzione anticipata: poiché sono state abolite le penali una volta previste in questo caso, è bene accertarsi che tali clausole, ormai illegali, non siano presenti nel contratto. Nel caso siano presenti, esigerne la cancellazione.

Le clausole da sempre sono stati i rischi nascosti e spesso sottovalutati o ignorati per mancanza d’informazione e di aggiornamento, non solo nelle operazioni immobiliari o bancarie, ma in tutti quei documenti che comportano un contratto ed un impegno per il futuro. Oggi, invero, gli acquirenti sono più esperti, hanno una vera e propria cultura su tutte quelle che sono le tematiche principali in ogni contratto di compravendita. Mattoni e dintorni, ma anche di più. È pur vero che oggi esistono le Associazioni dei consumatori, ma tenersi aggiornati, in ogni campo, deve far parte del necessario bagaglio culturale di ognuno per una gestione consapevole della propria vita e dei propri risparmi.