La Banca d’Italia ha pubblicato sul proprio sito le versioni aggiornate delle Guide al conto corrente e al mutuo, ma anche ad altre operazioni bancarie, per trasmettere ai lettori una vera e propria educazione finanziaria.

Le Guide al conto corrente e al mutuo predisposte dalla Banca d’Italia sono disponibili in due nuove versioni in lingua italiana e tedesca. Gli intermediari hanno l’obbligo di stamparle e metterle a disposizione della propria clientela in due modalità: online sul proprio sito internet entro il 30 settembre oppure in forma cartacea entro il 30 novembre.

L’iniziativa ha lo scopo di fornire ai risparmiatori tutti i chiarimenti e le informazioni sulle principali novità introdotte dalle recenti normative anche per una maggiore educazione finanziaria per una gestione ottimale delle proprie risorse, concretamente necessaria in questo momento di particolare congiuntura internazionale che rischia di mettere in pericolo il risparmio, una delle nostre ricchezze fondamentali. Occorre, quindi, una maggiore conoscenza di tutte le tematiche di riferimento.

Una maggiore diffusione dell’educazione finanziaria agevolerebbero i risparmiatori nelle scelte individuali e nel contempo contribuirebbe allo sviluppo collettivo; perché dal comportamento del singolo si può arrivare all’efficienza dell’intero settore finanziario. Infatti, un consumatore che ha un adeguato livello di educazione finanziaria ed esige una migliore qualità può contribuire a rendere più efficiente l’industria finanziaria stimolando la competitività fra gli operatori e premiando l’innovazione.

Guida al mutuo è fra le altre novità contenute nelle ”Guide al conto corrente e al mutuo” predisposte dalla Banca d’Italia. L’informazione destinata ai mutui è legata alla possibilità di abbinare eventuali polizze a copertura di un eventuale prematuro decesso del debitore. In particolare la banca che proponga un’assicurazione sulla vita al cliente deve sottoporgli almeno due preventivi di due differenti società assicurative, fra le quali il cliente può valutare quella più conveniente e adatta alle sue esigenze. Comunque, il consumatore può anche optare per una soluzione assicurativa “esterna”, per stipulare alla una polizza con condizioni adeguate appunto alle sue esigenze e alle sue vedute.

NOTA

Le pubblicazioni, emanate con provvedimento del Governatore Visco del 31 luglio, sono edite sia in lingua italiana che tedesca e sono disponibili sul sito www.bancaditalia.it nella sezione vigilanza.