Chi si appresta a contrarre un mutuo per l’acquisto della casa questo sembra il momento giusto: può, infatti, trarre profitto dalla discesa degli spread sui tassi, che da questo mese costeranno 30-40 punti in meno dopo 10 mesi di rialzi. È l’inizio di una strada al ribasso? A questo interrogativo risponderanno gli eventi futuri. E intanto si potrebbe pensare all’acquisto tanto rimandato per ovvie ragioni.

A ”dare l’esempio” Cariparma che da poco ha lanciato una “Campagna Mutui casa 2012” per portare a 2,5 miliardi di euro il plafond dei finanziamenti destinati alle famiglie, portando al ribasso la barriera dei 300 punti (3%) con un tasso variabile ottenuto sommando uno spread del 2,6% all’Euribor a 3 mesi (oggi fissato allo 0,99%). Ma poiché succede spesso che una cosa tiri l’altra, forse altri istituti ne seguiranno le orme.

Sembra, infatti, che altre banche fra le primarie sul mercato dei mutui potrebbero essere intenzionate a contribuire al rilancio del mercato dei mutui casa. Alla buona notizia degli spread in calo, se ne aggiunge un’altra altrettanto positiva per il mercato dei mutui e, quindi, per gli aspiranti mutuatari. Si dice, infatti, che anche l’andamento degli Euribor potrebbe essere positivo per un’eventuale ripresa dei mutui per acquisto casa.

Sta di fatto che l’Euribor, qualche giorno fa, è sceso, per la prima volta dopo 13 mesi, sotto l’1% arrivando all’indomani allo 0,991%. Le previsioni sono di un ulteriore ribasso anche nei prossimi mesi e dell’1% per altri due anni. E dopo potrebbe arrivare ad una normalizzazione per poi risalire al 3%, seguendo il ciclo storico degli ultimi 11 anni.

In un un momento in cui gli spread sono in discesa, all’aspirante mutuatario conviene scegliere la tipologia di Euribor adeguata al tasso del mutuo e contrattare con la banca. In questo modo, su un mutuo di 150mila euro da rimborsare in 25 anni, realizzerebbe un risparmio di interessi pari a circa 6-7mila euro.

Chi finora ha dovuto rimandare un acquisto molto importante come quello della casa, certamente il più importante nell’arco di una vita, deve, come si suol dire, cogliere l’attimo.