Ha finalmente parlato Nadia Macrì, la escort che afferma di avere avuto diversi “incontri” con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e che già nelle scorse settimane aveva convocato una conferenza stampa poi revocata. Adesso si è finalmente concessa alla stampa, con un’intervista esclusiva rilasciata davanti alle telecamere di Sky TG24.

La Macrì ha raccontato della sua esperienza con il Premier:

Ad Arcore e in Sardegna ho incontrato tante ragazze giovani, penso minorenni. Non si poteva parlare tra noi, dovevamo stare zitte. […] Ad Arcore si entra senza subire controlli, per 5 mila euro con il presidente mi sono confidata, speravo in un aiuto da parte sua. Forse ho sbagliato a presentarmi come un’escort, avrei dovuto chiedere di fare la velina.

La Macrì ha inoltre parlato del coinvolgimento dell’agente dei VIP Lele Mora e del direttore del Tg4 Emilio Fede:

Ero a un semaforo e un giovane mi ha fermato chiedendomi se volevo seguirlo. Poi mi ha portato nello studio di Lele Mora dove c’erano altre ragazze, tutte straniere, russe e brasiliane, tranne me. Da lì siamo state portate nello studio di Emilio Fede che finito il TG ci ha parlato una per una e ha fatto una specie di selezione, due sono state mandate via. La selezione per me andò bene perché mi chiamarono una seconda volta, mi contattò direttamente il presidente sul mio cellulare. Berlusconi mi disse: “Sono il sogno degli italiani. Sono il Presidente”. Poi sono andata anche a villa Certosa, in Sardegna e lì oltre alle ragazze c’erano tanti imprenditori, avvocati, notai.

L’affascinante ragazza ha però dovuto limitare le sue dichiarazioni, visto che la vicenda è ancora sotto accertamento giudiziario. Immediata comunque la smentita dell’avvocato di Berlusconi Niccolò Ghedini:

Dichiarazioni senza fondamento e già smentite dai fatti.

Di seguito uno spezzone dall’intervista di Sky TG24 e una galleria fotografica dedicata a Nadia Macrì.