Nuova carriera per una delle protagoniste più controverse del Rubygate, lo scandalo di concussione e prostituzione minorile che ha coinvolto Silvio Berlusconi. Nadia Macrì, giovane escort romagnola resasi famosa per le sue dichiarazioni hard sulle feste di Arcore, è pronta a una nuova vita professionale: quella del mondo del porno. E, così, accompagnerà Fernando Vitale, ex tronista di “Uomini e Donne” rinato nel cinema a luci rosse, nel film per adulti “Bunga Bunga 3D“.

La produzione della pellicola è stata confermata dalla stessa Macrì dalle pagine del suo account Facebook, già ben noto dall’inizio delle indagini sullo scandalo escort. La trama, per quanto altamente intuibile, rimane top secret, così come il produttore Gianfranco Romagnoli ha tenuto a specificare. Il film potrebbe vedere la sua presentazione al pubblico tra giugno e luglio e ricevere, dopo poco, una distribuzione a livello nazionale.

Galleria di immagini: Nadia Macrì e Ferdinando Vitale

Non è la prima volta che la Macrì si lancia in simili iniziative: è infatti sua l’idea dei “Bunga Bunga Party” nelle discoteche della riviera romagnola. La giovane aveva destato scandalo per un’intervista ai microfoni di Annozero: da più parti tacciata come una mitomane, la veridicità delle sue dichiarazioni non è mai stata appurata, considerando come anche la Procura di Milano abbia deciso di non tenerne conto ai fini del processo contro il Premier, Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti.

Di certo la sensazione è che la giovane abbia saputo ben cavalcare l’ondata di polemiche che l’ha coinvolta, e il film porno sembra soltanto il culmine di una sorta di carriera che, proprio dal Rubygate, ha trovato la propria fortuna. Non resta che chiedersi se vi saranno altre giovani escort, rinominate come “Le Olgettine” a causa del residence che le ospitava, a seguirne le stesse orme.