Nanni Moretti sarà il presidente della Giuria al 65esimo Festival di Cannes, che si terrà dal 16 al 27 maggio. Ospite numerose volte alla prestigiosa kermesse cinematografica, il regista italiano ha accettato con onore la proclamazione.

Gli organizzatori del Festival di Cannes hanno scelto Nanni Moretti per la sua satira corrosiva, il suo sguardo acuto sul panorama politico e sociale italiano e non solo. Thierry Frémaux, direttore artistico dell’evento, ha dedicato al regista grandi complimenti:

Galleria di immagini: Nanni Moretti, foto

«Il Festival voleva celebrare la 65a edizione con un presidente di giuria europeo. Brillanti, spiccano per la modernità e intelligenza, i film di Nanni Moretti sono l’incarnazione del miglior cinema degli ultimi 30 anni. Il suo lavoro evolve e continua a mantenere le promesse di film impegnati con il mondo e con il nostro tempo».

Moretti, da parte sua, si è mostrato assolutamente grato per il ruolo che andrà a ricoprire:

«È una vera gioia, un onore e una tremenda responsabilità presiedere la giuria del premio cinematografico più prestigioso al mondo, un festival che si tiene in un Paese dove il cinema è sempre stato trattato con interesse e rispetto»

Moretti, 58 anni, non è affatto nuovo al Festival: era sbarcato sulla Riviera l’anno scorso come contendente con “Habemus Papam”, nel 1978 ha presentato qui “Ecce Bombo”, nel 1994 ha vinto il premio per la Miglior regia con “Caro Diario” e nel 2001 ha vinto la Palma d’oro con “La stanza del figlio”.

L’anno scorso il presidente di giuria era stato Robert DeNiro che aveva conferito il premio più importante a “The tree of life” di Terrence Malick.

Fonte: Deadline