Sensuale e fascino decisamente intramontabile, nel corso della sua carriera Naomi Campbell si è guadagnata il soprannome di Venere nera, calcando le passerelle di moda internazionali per le case di moda più prestigiose.

Classe 1970, la modella – scoperta alla fine degli anni ’80 da un talent scout – dimostra ormai da tempo che l’età non è altro se non un semplice numero, perché la sua influenza nel mondo della moda resta tutt’oggi immutata, continuando a calcare le passerelle delle maison più importanti, apparendo in campagne pubblicitarie e partecipando ai più importanti eventi mondani.

Grazie alle sue amicizie con i più importanti stilisti di moda viene inserita nel gruppo delle modelle più pagate di sempre assieme alle colleghe Claudia Schiffer e Kate Moss. Con il passare del tempo però le persone hanno imparato a conoscere anche la sua parte capricciosa ed irascibile che l’hanno portata al centro del gossip per spiacevoli incidenti, tra cui quello con l’amica e collega Yvonne Sciò e quello nei confronti di un suo autista, i quali però non hanno intaccato la sua brillante carriera.

Musa per molti marchi di moda – tra cui ricordiamo Dsquared2 (con la collega e modella Linda Evangelista), Iceberg, Dolce&Gabbana, Pinko, Roberto Cavalli e Versace -, la supermodella ha posato per le prestigiose copertine, da Elle a Vogue, da Harper’s Bazaar a Glamour, fino ad arrivare a quella senza veli per Playboy.

Dopo la moda, la modella ha disdegnato nemmeno una carriera da cantante e attrice. Dopo varie apparizioni in videoclip musicali, la Venere nera ha debuttato con un suo album solista “Love and Tears” che ha venduto un milione di copie nel mondo. Per la carriera di attrice apparve sul piccolo schermo nelle serie tv “I Robinson”, “Willy, il Principe di Bel Air” e più recentemente in “Ugly Betty”, mentre al cinema esordisce con “Cool As Ice” per passare poi al ruolo di protagonista in “Testimone Scomoda” (1999).

foto by InfoPhoto