Naomi Campbell non è nuova alle aggressioni, più o meno violente, al suo staff. Questa volta è toccata al suo autista. La modella aveva affittato l’auto, una limousine, per tutta la giornata, ma la corsa in macchina è termimata quando il giovane autsita ha fatto una telefonota al commissariato per denuciare di essere stato malmenato dalla modella durante il servizio.

Il comunicato della stazione di polizia che ha accolto l’uomo, dice che presentava lividi e abrasioni. Ancora sconosciuto il movente dell’ira di Naomi, 39 anni, che è esplosa tra la 58ma strada e la Second Avenue a New York.

Le sorti della vicenda sono ancora agli inizi, ma si sa che la Campbell non è nuova agli scatti di rabbia.

Dopo aver malmenato la sua ex cameriera Gaby Gibson, perché questa non ha trovato i jeans preferiti della diva dalla pelle d’ebano, poi è toccato ad un’altra sua cameriera (Ana Scolavino) che fu stata colpita con il cellulare< che la Campbell le aveva lanciato contro...