Per questo Natale di austerity, l’emozione vince sui beni materiali. Il regalo più richiesto a Babbo Natale quest’anno è un week end fuori porta, meglio se in Italia, quando non ci si è mossi in tempo per trovare un volo low cost.

Sono in particolare le donne a preferire un regalo “esperenziale”, da godersi per evadere e divertirsi, per poi ricordarlo con belle foto fatte da un apparecchio tecnologico, che invece è il regalo preferito dagli uomini.

Una donna su tre, dopo aver scartato il pacchetto-vacanza, mette al secondo posto un trattamento benessere o un bel massaggio rilassante. Impossibile, naturalmente, sradicare dal podio la passione per vestiti e accessori moda.

Dell’uomo, invece, dopo aver svelato le prime due posizioni assegnate a tecnologia e vacanza, resta da assegnare il regalo di bronzo: esperienze legate allo sport e al tempo libero, come un volo in parapendio, una discesa in rafting o collaudare una Ferrari.

A rivelare questi dati è il report annuale sui desideri degli italiani per Natale, realizzato da Elation, società specializzata nella vendita di attività esperienziali per il marketing relazionale e per il tempo libero.

Ecco la top ten dei regali più desiderati:

  1. weekend fuori porta (23%);
  2. tecnologia: televisori, computer, lettori MP3, cellulari e altri oggetti HiTech (21%);
  3. benessere: massaggi e trattamenti di bellezza (16%);
  4. moda: abbigliamento e accessori (12%);
  5. libri (8%);
  6. musica: CD e buoni per l’acquisto di musica online (6%);
  7. oggettistica e design (5%);
  8. esperienze legate a sport e tempo libero (4%);
  9. attività legate al gusto: cene, degustazioni, cuoco a domicilio (3%);
  10. prodotti enogastronomici: ceste natalizie, vino, prodotti tipici regionali (2%).

Accorpando i dati, gli intervistati hanno dato la loro preferenza per il 54% a regali materiali, da usare, e per il 46% a regali esperenziali, da vivere, mostrando una tendenza in crescita del desiderio di realizzare piccoli sogni.

E voi, cosa chiederete quest’anno a Babbo Natale?