Natale 2011: in cerca di una meta per le vacanze? Spesso si tende a pensare a quelle natalizie come delle vacanze da trascorrere all’estero in qualche grande città, o capitale europea, oppure in montagna a sciare. Eppure l’Italia offre un’enorme quantità di alternative per una vacanza di puro e semplice relax, deliziosi borghi dove trascorrere qualche giorno a stretto contatto con la natura e con le sue bellezze, ma anche con la tavola e con i suoi sapori. Una di queste è la Franciacorta.

Galleria di immagini: Franciacorta

Infatti, da questo punto di vista, la Franciacorta è una zona perfetta in cui trascorrere le feste di Natale in famiglia. Percorsi enogastronomici, agriturismi, terme e hotel confortevoli non mancano in questo affascinante angolo del Garda nel bresciano.

Naturalmente il cuore pulsante della regione e del turismo qui è rappresentato dalla produzione vitivinicola. Sono infatti molti i tour di degustazione che si possono fare nelle varie cantine della zona per gustare i pregiati vini che qui vengono prodotti. La strada del vino parte da Urago Mella, nei pressi di Brescia, e prosegue fino al Lago d’Iseo passando per Monticelli Brusati, Monte Orfano, Erbusco e terminando a Paratico.

Tra i vini spiccano i Franciacorta DOCG e gli ugualmente pregiati vini rossi e bianchi Terre di Franciacorta DOC. Sono comunque notevoli anche le acquaviti sia giovani che invecchiate.

Alla produzione del vino Franciacorta si accompagna anche quella di altri prodotti tipici come l’olio extravergine d’oliva, il miele e vari tipi di formaggi. Da assaggiare anche il pesce di lago (uno dei piatti più tradizionali del luogo è la tinca al forno con polenta di Clusane), i casonsei (un piatto tipico a base di ravioli ripieni), il manzo all’olio di Rovato e la torta di rose.

Ma non c’è solo l’enogastronomia. La Franciacorta è costellata di castelli e antichi palazzi da visitare come il medievale Castello di Passirano, Palazzo Torri a Nigoline di Corte Franca (dimora storica seicentesca), il Palazzo Quistini o il Castello di Bornato le cui mura medievali circondano la seicentesca Villa Orlando. Molti sono anche i complessi monastici di epoca romanica, tra cui il Monastero di San Pietro in Lamosa di Provaglio d’Iseo o l’Abbazia di San Nicola di Rodengo Saiano fondata dai monaci cluniacensi nel XI secolo.

In Franciacorta, inoltre, il periodo che precede il Natale è denso di eventi e mercatini tradizionali. A Rodengo Saiano, ad esempio, oggi si inaugura una mostra mercato di manufatti artistici e artigianali presso l’Abbazia Olivetana. Mercatini di Natale poi a Capriolo, l’8 il 9 e il 10 dicembre, dove si potrà curiosare e fare shopping tra oggetti artigianali e composizioni natalizie. Bancarelle anche a Castagneto, nel weekend del 10 e 11 dicembre e per Santa Lucia, il 13 dicembre, con prodotti gastronomici locali e la musica degli zampognari. Anche a Rovato si festeggia Santa Lucia domenica 11 dicembre con bancarelle nelle vie del centro, giochi dedicati ai bambini, esposizione di presepi e concerto gospel. Il 10 dicembre inoltre, prende il via a Iseo la manifestazione Natale con Gusto, un festival dei sapori della tradizione che prosegue anche nel weekend successivo, il 17 e il 18 dicembre. Sul lungolago vengono allestite bancarelle, si svolgono concerti, degustazioni e animazione. Domenica 18 dicembre anche a Ome arrivano le bancarelle dei mercatini di Natale con sapori natalizi e prodotti artigianali.

Fonte: Franciacorta.net