In occasione di Natale 2011 arriva la dieta dello champagne per perdere peso senza rinunciare al gusto. Prevede un massimo di 1200 kcal giornaliere da assumere tramite ricette di piatti raffinati e di classe, quali ad esempio il salmone affumicato, insalata verde e bagel. Chiaramente, non manca lo champagne, perfetto per festeggiare le imminenti festività.

La dieta dello champagne per Natale 2011 è stata sperimentata da Cara Alwill Leyba, la quale ha definito il sistema dimagrante come “un cocktail: due parti di vita sana, una di divertimento”. Sebbene infatti in molte diete dimagranti gli alcolici siano aboliti, in questo regime alimentare lo champagne viene ammesso: se ne consigliano uno o due bicchieri al giorno. Ogni flute contiene circa 91 calorie e grazie alle bollicine arriva in circolo più rapidamente e se ne consuma anche meno rispetto al vino.

Se la stagione degli stravizi alimentari è ormai alle porte e come ogni anno, anche a Natale 2011 molte di noi si lasceranno andare agli eccessi a tavola, come fare per non aumentare di peso senza rinunciare a concedersi qualcosa di buono? La Champagne Diet si basa sul concetto che mangiare cibi pregiati aiuti a dimagrire senza rinunciare a ottime ricette e, in tal modo, si andrebbe a ridurre la tendenza ad abbuffarsi eccessivamente. Spiega Daerbhla McCollough, psicologa dell’Università di Roehampton:

«Se mangi bene ti senti meglio con te stessa, e di conseguenza sei meno incline a scegliere cibi iper ingrassanti».

Mentre sottolinea Leyba:

«Ho provato a seguire tutte le diete possibili e immaginabili, dalla Atkins alla Weight Watchers fino alla Dukan ma nessuna ha funzionato. Del resto, da bambina ero paffutella e non mi piacevo e così sono stata in lotta con il mio peso per anni. Certo, il mio lavoro non mi aiutava perché mi capitava spesso di bere un paio di bicchieri di vino rosso e di prendere qualcosa al volo, ma un giorno un amico mi ha consigliata di passare allo champagne e di cominciare a mangiare in maniera più sana, anziché seguire una dieta, e i risultati sono arrivati e sono stati fantastici».

Cosa mangiare dunque? Nessun cibo è proibito ma bisogna dare preferenza ad alimenti di alta qualità, ricchi di sostanze nutrienti e non eccedere con gli stessi. Occhio alle porzioni e addio a cheeseburger, patatine fritte e bibite gassate: meglio salmone affumicato, insalata verde, bagel e un calice di champagne.

Non sono comunque mancate le polemiche sulla dieta dello champagne e sugli effetti che potrebbe avere sulla salute: sebbene uno o due calici di champagne al giorno non infrangano effettivamente le linee guida di un’alimentazione sana ed equilibrata, bisogna comunque stare attenti a non superare i limiti settimanali. Evitare inoltre di seguire tale dieta, nel caso in cui si voglia provarla, per troppo tempo: chi consiglierebbe di aumentare il consumo di alcol per via di una dieta dimagrante?

Fonte: The Campagne Diet.