È arrivato nelle sale cinematografiche statunitensi l’ultimo film del regista Darren Aronofsky che vede come protagonista la ventinovenne attrice di origine israeliana Natalie Portman. “Black Swan” racconta la rivalità tra due ballerine classiche di una compagnia di New York che si occupa della produzione de “Il lago dei cigni” di ?ajkovskij.

Secondo la critica, grazie alla sua interpretazione, la bella Natalie potrebbe aggiudicarsi una nomination e vincere il premio Oscar. Per entrare nella parte, l’attrice ha seguito un duro allenamento di quasi un anno per apprendere il 90% dei passi di danza. I risultati ottenuti sono ottimi: nel film suda, vomita e ha le allucinazioni, proprio come una vera ballerina.

L’interpretazione della Portman in Black Swan ha stupito molti critici che considerano la prova dell’attrice come la migliore della sua carriera, iniziata nel 1994 con il film Leon, in cui recita acccanto all’attore francese Jean Reno.

Il regista aveva già scelto Natalie per la parte del cigno nero circa 10 anni fa, ma è stato necessario attendere la fine della sceneggiatura e i finanziamenti per il film. Ma nonostante ciò, l’attrice ha dichiarato che è stato meglio così:

Fisicamente sarebbe stato più facile essere un po’ più giovane. Ma è decisamente meglio dal punto di vista emotivo. È stato utile avere il tempo per raccogliere le mie idee e i sentimenti sul progetto.

Natalie ha studiato danza classica fino all’età di 12 anni e questo le ha dato un leggero vantaggio, anche se dice:

Il mio allenamento non era così serio come pensavo. Ho dovuto iniziare da zero.

Ha faticato enormemente per perfezionare le sue braccia, la sua postura e il modo in cui teneva la testa per emulare una vera ballerina. Ha anche riportato ferite, tra cui una costola incrinata, ed è stata sottoposta a una risonanza magnetica dopo aver battuto la testa durante una scena di lotta.

Quando lo scorso anno sono trapelate su Internet le prime informazioni sulla sceneggiatura, ha destato molta curiosità la scena di sesso con Mila Kunis, rivale nel film ma amica nella vita reale. Il regista ha così commentato:

È stupido, ma posso capire perché la gente ha parlato di questo. Natalie è il sogno di ogni ragazzo. Lei è la versione nerd del Paradiso.