Il network statunitense NBC sembra proprio non voler aspettare il prossimo 17 maggio per annunciare il palinsesto della stagione televisiva 2010/2011. Così, dopo aver confermato la produzione di “Undercovers”, è stata ufficializzata anche la fine di “Heroes” e “Law & Order“.

Due cancellazioni che non permettono a entrambi gli show di avere una degna conclusione: l’ultimo episodio di Heroes, “Brave new world”, andato in onda lo scorso febbraio e seguito da soli 4 milioni di telespettatori, è un prologo al sesto capitolo, così come il finale di serie di Law & Order, “Rubber Room”, lascerà il pubblico insoddisfatto. A questo proposito, per consentire agli autori di chiudere definitivamente gli archi narrativi lasciati in sospeso, è probabile la realizzazione di un TV-movie per ambedue i telefilm.

Dopo quattro stagioni e cinque capitoli, la serie creata da Tim Kring e incentrata sulle avventure di un gruppo di persone ordinarie ma con superpoteri, che nel 2006 lanciò il tormentone “Save the cheerleader, Save the world” ha terminato il suo racconto con un finale aperto.

Il 24 maggio, invece, il pubblico della NBC saluterà il poliziesco “Law & Order”, longevo procedurale in onda dal 1990. Lo show, infatti, è uno dei franchise televisivi più fortunati della storia del piccolo schermo, con 20 stagioni e 453 puntate. Il network, inoltre, ha confermato “Law & Order: Special Victims Unit” e il nuovo spin-off, “Law & Order: Los Angeles”.