Neo genitori: il bambino arriva nella vita dei genitori come un uragano infinito di emozioni. Le prime notti sono le più difficili per i neo genitori: pianti ed urla, normali per i primi mesi di vita del piccolo, non fanno chiudere occhio. Ma un altro problema giunge alla porta dei neo genitori: la spesa.

Come si possono ridurre le spese senza rinunciare alla qualità? Quali sono gli strumenti per non farsi mancare nulla, senza però neanche tagliare il budget per le cose importanti?

Ecco dei piccoli e semplici consigli per i neo genitori, per risparmiare senza rinunciare al piacere di vivere la crescita del proprio bimbo.

  1. Il primo oggetto su cui è possibile risparmiare è la culla. Questa, infatti, può essere sostituita dalla carrozzina o dal lettino. Qualora si scelga il lettino, il consiglio migliore è quello di rivestire le sponde con dei piccoli paracolpi imbottiti, così da proteggere il bambino.
  2. L’abbigliamento per neonati hanno dei prezzi che possono variare in base della marca scelta. Ciò che conta è la praticità dei capi scelti, che devono essere caratterizzati da abbottonature semplici. Elemento molto importante è anche il tipo di tessuto, per evitare arrossamenti o irritazioni. Inoltre, spendere molto per i pezzi per bambini, non conviene in quanto crescono rapidamente.
  3. Un altro elemento su cui è possibile risparmiare è il set biancheria per carrozzina. Infatti, è preferibile prestare attenziona a prodotti pratici e resistenti ai lavaggi, senza lasciarsi incantare da oggetti che, inevitabilmente col passare del tempo, si deteriorano. Da evitare assolutamente i materiali sintetici.
  4. Anche i prodotti per l’igene del piccolo possono essere sostituiti da acqua tiepida ed un cucchiaio di amido di riso o dalle apposite polveri a base di avena colloidale, amido o grano. I prodotti chimici possono, a lungo andare, rovinare la cute del bambino, che per i primi anni di vita non ha assolutamente bisogno di trattamenti particolari. Per gli arrossamenti si può scegliere di utilizzare dell’olio di mandorle dolci.
  5. Il fasciatoio può essere sostituito, in manera egregia, da un asciugamano morbido collocato sul letto, separato dalle lenzuola attraverso una piccola traversa che permetta di non far trapassare liquidi o simili. Oltre a risparmiare sull’acquisto del prodotto, si risparmia spazio utilizzato all’interno della stanza, permettendo di avere un ambiente più arioso per la vita del piccolo.
  6. Per rispettare il portafoglio, ed anche l’ambiente, anche i pannolini possono diventare bersaglio di tagli. In questo caso, invece di scegliere quelli commerciali, si può optare per pannolini lavabili che, a lungo andare, possono permettere alla famiglia di tagliare notevolmente i costi. Questa soluzione deve essere accantonata nel caso in cui il piccolo soffra di irritazioni derivanti dal tessuto.
  7. Per tutte le mamme che non allattano dal seno, causa problemi più grandi, sono disponibili in commercio latti artificiali a prezzi europei, molto buoni sotto il punto di vista nutrizionale. Per i biberon e gli sterilizzatori, è possibile trovare sul commercio delle ottime linee economiche che permettono di tagliare di netto il costo.