Non sono poche le neomamme alle prese con i nuovi ritmi dettati dall’arrivo di un bimbo. È normale sentirsi in difficoltà di fronte ad una nuova, anche se gioiosa esperienza.

Tranquille, sono problemi che tutte hanno sempre risolto con l’amore per il proprio bimbo, con i consigli della propria mamma o anche di un’altra mamma: lo scambio di pareri è sempre utile. Può succedere, ad esempio, che una mamma, pur amando profondamente la propria bellissima bambina, non riesca a sopportarne il pianto e arriva a provare del risentimento per lei, perché è arrivata a ”rivoluzionare” la sua vita.

Certo, crescere un figlio è un compito arduo e a volte una mamma si domanda quale sia il beneficio per lei: ora la sua vita è cambiata, mentre prima doveva pensare solo a se stessa, senza contare la stanchezza, perché naturalmente dorme poco anche di notte. Naturalmente accumula una tensione che purtroppo scarica sulla persona a lei più vicina, al papà della bambina. E così arriva a rovinare la sua vita di coppia.

Non è facile per entrambi prendersi cura della bambina, soprattutto durante il primo anno di vita, ma le cose cambiano e migliorano via via che la bambina cresce, l’importante è che la mamma, che è anche moglie, riesca a mantenere vivo il dialogo con il papà della sua bimba e scambiare con lui i suoi stati d’animo. Questo servirà per capirsi meglio nei momenti difficili e certamente in seguito, con il passare del tempo, i litigi saranno solo un lontano ricordo.

Questo è solo un caso. Si potrebbero citare tanti di esempi…Può succedere, ad esempio, che una neomamma rimpianga il suo lavoro, la sua movimentata vita sociale: insomma ha nostalgia del passato e vorrebbe avere la splendida forma di una volta. Certo, con l’arrivo del bimbo vive uno dei cambiamenti più importanti nella vita di una donna. Anche se questa donna pensava di essere preparata, può essere un vero shock ritrovarsi a casa, con un piccolo vulnerabile che dipende solo da lei, soprattutto se aveva un buon lavoro e una vita sociale intensa.

Ora si sente infelice, non perché rimpiange di aver avuto un bambino, ma perché sta vivendo un momento di transizione. Ora è solo una mamma…ma è un ruolo importante tanto quanto il lavoro e anche di più. Cercate, comunque, di essere serene, care neomamme. A poco a poco scoprirete che la maternità non è poi così difficile e non darete più importanza alla libertà delle vostre amiche che non sono ancora mamme. In poco tempo sarete felici della vostra condizione e darete anche voi dei consigli alle vostre amiche. Essere mamma è bello, è magnifico, è sublime!!!