Un po’ di numeri del fenomeno “Twilight” dicono che il primo film dedicato alla famiglia di vampiri è costato 38 milioni di dollari, mentre il secondo pare ne sia costato 70; l’aumento del budget è stato causato dai numerosi effetti speciali presenti nel secondo capitolo.

“Twilight” ha incassato 400 milioni di dollari, decuplicando l’investimento prodotto, per “New Moon” la casa di produzione si aspetta almeno il doppio; l’obiettivo è quello di raggiungere gli incassi di Harry Potter, che viaggia sui 900 milioni di euro a film.

La mania per queste due nuove giovani stelle dilaga, sia Kristen Stewart che Robert Pattinson stanno vivendo in una favola.

Pattinson in un intervista rilasciata diceva:

Onestamente non me l’aspettavo un successo del genere. È una cosa che ti destabilizza, perché passi da un quasi anonimato alla gente che ti urla e ti ferma per strada. A Montepulciano c’era talmente tanta folla che assisteva alle riprese che sembrava di stare a teatro più che la cinema.

In questo secondo episodio la regia è stata affidata a Chris Weitz, il regista è abituato a budget molto elevati, vedi la “Bussola d’oro”.

A prescindere da quali saranno i risultati al botteghino, il terzo capitolo della saga sarà commissionato a David Slade, al quale verrà affidato il compito di sbancare ulteriormente il boxoffice nel giugno del 2010; la scelta di cambiare regista per ogni film ha come obiettivo quello di dare una dimensione specifica ad ogni singola produzione.