Se la follia fosse donna, assumerebbe il volto di Jennifer Winkley. L’attrice e modella statunitense, nota soprattutto per essere l’ex moglie di Cormac McCarthy (lo scrittore di Non è un paese per vecchi e La strada, romanzo con il quale ha vinto il Premio Pulitzer nel 2007, per intenderci), lo scorso sabato 4 gennaio, infatti, ha dato di matto. Letteralmente.

La donna si trovava  in un motel a  a Santa Fe quando ha iniziato una accesa discussione esistenziale sui massimi sistemi assieme al suo nuovo compagno (della serie: essere o non essere? siamo soli nell’universo? dove andiamo a finire quando moriamo?), non trovando un punto d’incontro sui loro differenti punti di vista, i due hanno litigato, lei è andata via dalla camera per poi rientrare dopo alcuni minuti vestita di solo intimo.

E qui si potrebbe pensare ad una seduta di sesso riappacificatore. E invece no: la Signora ha tirato si è sfilata sì le mutande, ma per sfilarsi dalla vagina una pistola Smith & Wesson d’argento con la quale ha preso a “sgrillettarsi” (mai verbo fu più adatto) urlando contro l’uomo “Chi è pazzo ora? Io o te?” (la domanda era naturalmente retorica). Dopo essersi soddisfatta con l’arma, ha poi pensato bene di puntarla contro il compagno che, disarmatola, avrebbe chiamato la polizia.

La donna è stata arrestata con l’accusa di aggressione aggravata, ed è stata rilasciata il giorno seguente dietro il pagamento di una cauzione di 5.000 dollari.

photo credit: [auro] via photopin cc