A più di quattordici anni di distanza, Nicole Kidman torna a parlare del suo divorzio dal primo matrimonio con Tom Cruise: durante un’intervista con Evening Standard l’attrice premio Oscar ha infatti evidenziato come, in fin dei conti, non si è pentita di ciò che ha fatto, sebbene al tempo fosse solamente una “bambina”.

Nicole e Tom Cruise si conobbero per la prima volta sul set di “Giorni di tuono” di Tony Scott: entrambi protagonisti e anche molto giovani (lei aveva 23 anni e lui 27), tra i due sbocciò l’amore e convolarono a nozze pochi mesi dopo l’uscita della pellicola, nel 1990. Per problemi di fertilità, la coppia decise di adottare due bambini, Isabella (nata nel 1992) e Connor (nato nel 1995), ma qualcosa andò storto e dopo undici anni di matrimonio (nel 2001, due anni dopo aver girato insieme la pellicola Eyes Wide Shut – 1999 -, l’ultima opera di Stanley Kubrick) i due attori decidono di divorziare.

Dopo un periodo definito dalla stessa Kidman come “il più solitario”, nel 2005 incontra il fascinoso cantante australiano – ma nato in Nuova Zelanda – Keith Urban, durante un evento in California, e con il quale convolò a nozze nel 2006. “Ogni volta che si ha una nuova possibilità va bene, ma ogni combinazione di persone è diversa” ha dichiarato l’attrice al magazine, continuando “ero una bambina quando ho sposato Tom, ma non rimpiango nulla. Per rispetto nei confronti di Keith, però, cerco di non parlarne affatto”.

Nel corso degli ultimi anni, infatti, l’attrice ha mantenuto grande riserbo sulle questioni riguardo la sua separazione dell’attore di Mission Impossible – che nel frattempo ha sposato e divorziato da Katie Holmes, da cui ha avuto una figlia, Suri – e la sua influenza sui figli adottati, specialmente per via della sua fede in Scientology.

Nonostante tutto l’attrice parla di lui con molto affetto anche perché secondo la stessa bisogna “essere il meglio di sé stessi, non il peggio, e pensa ai bambini”.

Dopo la turbolenta fine del matrimonio con Tom Cruise e la ritrovata felicità con Keith Urban, nel 2008 è nata la prima figlia di Nicole avuta con una gravidanza naturale, Sunday Rose, mentre nel 2010, via surrogata, è nata Faith Margaret.

Questa volta sembra che l’attrice abbia trovato veramente la felicità perché dopo dieci anni di matrimonio la sua relazione con il cantante australiano va ancora a gonfie vele: in un’intervista a Vogue la stessa attrice ha dichiarato come sia “incredibile che ci siamo incontrati e in quel punto delle nostre vite siamo stati capaci di connettere in quel modo ed essere così aperti nei confronti di ciò che poteva essere il futuro”.

Una vita ridimensionata e, in vista delle feste natalizie l’attrice ha svelato che il suo Natale ogni anno è molto “allargato”, come dichiarato sempre a Evening Standard: “Mia sorella ha sei figli e vengono tutti a casa con mia madre. I nostri Natali di famiglia sono molto grandi e non sono mai gli stessi perché non abbiamo più il patriarca di famiglia (ovvero il padre dell’attrice, che è morto di recente a seguito di un infarto). Ma è ciò che è, no? Assume un significato completamente diverso”.