Nicole Minetti non girerà un film porno. A smentire la voce circolata negli scorsi giorni che la voleva prossima protagonista di una pellicola a luci rosse è stata lei stessa, dichiarando che è priva di fondamento, così come è del tutto falso il profilo Twitter a suo nome.

Nicole Minetti protagonista di un film vietato ai minori? Si tratterebbe soltanto di un rumor, circolato tramite la rivista Diva e Donna, che però non risulterebbe vero. La consigliera della regione Lombardia del Pdl ha negato la sua possibile partecipazione a un porno ed è intenzionata a intraprendere anche eventuali azioni legali nei confronti di chi la starebbe diffamando.

Galleria di immagini: Nicole Minetti, virale Gay TV

La Minetti ha infatti dichiarato che su di lei girano un sacco di voci prive di fondamento:

«Si continua a trattare di fatti mai accaduti, a me non attribuibili e assolutamente distanti dalla verità. […] Tra gli ultimi cito due esempi per tutti: il mio falso profilo Twitter che parla al mio posto e nonostante tutti lo sappiano e lo affermino non basta a evitare le inverosimili, interminabili quanto risibili polemiche che ne seguono.»

Nicole Minetti smentisce poi anche la voce delle sue prossime riprese di una pellicola pornografica, che hanno provocato la richiesta di sue dimissioni da parte della vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi del Pd:

«Ancor più stupefacente risulta la balla del porno, falsa e inventata, che tuttavia trova dignità in sede istituzionale tanto da far gridare allo scandalo chi non ha altri argomenti e che è disposto a credere a qualsiasi nefandezza pur di attaccarmi. […] Mi piacerebbe anche solo poter sperare che questa indiscriminata e continua violenza possa finire. Nel frattempo, ovviamente, sto valutando con i miei legali ogni iniziativa da intraprendere contro chi vuole distruggere la mia figura di donna e il ruolo di politico che ricopro con impegno e orgoglio da sempre.»

Fonte: Il Messaggero