Brutta notizia soprattutto per il pubblico più giovane. A meno di clamorosi ripensamenti, è stato cancellato il programma radiofonico “Rai dire Sanremo“, condotto dal simpatico trio vocale della Gialappa’s Band che, da diversi anni, affianca la diretta televisiva della kermesse.

Dal 2001, anno della prima messa in onda, “Rai dire Sanremo” dava la possibilità ai telespettatori di godere di un’esperienza diametralmente opposta del Festival di Sanremo: non più formale e pomposa quanto invece irriverente e scanzonata. Senza peli sulla lingua, il trio dei “Gialappi” commentava le performance dei cantanti, li intervistava dietro le quinte prima e dopo l’apparizione sul palco, e intratteneva gli ascoltatori con la solita freschezza che lo contraddistingue.

Per evidenti divergenze editoriali fra la Gialappa’s Band e la nuova direzione di Radio Due, “Rai dire Sanremo” è stato cancellato dal palinsesto. L’evento musicale dell’anno sarà seguito in diretta da “Moby dick più Traffic“, programma condotto da Silvia Boschero, Brenda Lodigiani, Carlo Pastore e John Vignola.

Un vero peccato, come detto in apertura, soprattutto per il pubblico giovanile, da sempre un po’ diffidente verso lo stile vecchio stampo del Festival di Sanremo. La Gialappa’s Band riusciva nell’impresa di far avvicinare anche i ragazzi alla kermesse musicale grazie ad uno sguardo tutto ironico verso i protagonisti dello spettacolo.

Che non sia piaciuta la loro rivelazione, notevolmente in anticipo rispetto ai tempi televisivi, dei vincitori del Festival nella passata edizione?