Graziano Mesina non dovrebbe più partecipare a “L’isola dei famosi“. A rivelarlo è lo stesso ex bandito sardo a Adnkronos, poiché egli sarebbe ancora in attesa di conferme da parte dei responsabili del programma condotto da Simona Ventura.

Mesina, nei mesi scorsi, ha sollevato un polverone di polemiche per via del suo passato non esattamente legale, di cui abbiamo parlato diffusamente. Vero è pure che Mesina ha scontato la propria pena, anche se in passato non c’erano mai stati precedenti ex banditi che partecipassero a trasmissioni televisive di tale rilevanza mediatica.

Grazianeddu, come viene chiamato in gergo, ha dichiarato:

Dopo tutte le polemiche che ci sono state non mi prenderanno. Ci sono tanti di quei passati nelle persone che criticano me. Si vede, poi, che il mio passato non lo conoscono bene. Io non sono partito così a caso a delinquere. A me hanno pestato i piedi e ho dovuto reagire. Sono stato provocato. Sono stato costretto. Mi sono trovato in una situazione in cui non sono stato tutelato da chi mi doveva tutelare, come migliaia e migliaia di altri cittadini. La giustizia non mi ha tutelato. La giustizia non lo ha fatto. In ogni caso, ho sempre avuto autocontrollo di me stesso, rispettando le persone, rispettando il genere umano.

Il passato di Mesina era stato considerato immorale, per cui ad alcuni era parso poco responsabile spendere denaro pubblico per ingaggiare un ex bandito. Ma in effetti, Grazianeddu non ha tutti i torti: l’ambiente in cui si vive spesso condiziona in maniera irreparabile le nostre vite. Mesina, quindi, conclude affermando:

Si vede che si spaventano facilmente. Spaventarsi per due polemiche di un politico. Ancora a me non hanno comunicato nulla ma credo che l’orientamento sia quello. In linea di massima però non mi interessa tanto andare là. E ci sarei andato solo se non ci fosse stato tutto questo bordello di polemiche. In ogni caso non li ho cercati io ma sono loro che hanno cercato me.