L’estate ormai è alle porte e a lungo abbiamo pensato ai modi per arrivare pronte alla prova costume. Tra diete, allenamenti in palestra e cura del proprio corpo, molte di noi hanno cercato di arrivare alla bella stagione con un fisico da sfoggiare, e ora arriva la grande domanda: topless o meno?

Molte preferiscono il bikini, un trikini o un costume intero al topless, il look nudo non sembra essere gradito in questo 2011 sia dagli uomini che dalle donne. Bocciato, dunque, per quest’anno: lo rivela quanto emerso da un recente sondaggio proposto da Speed Vacanze, tour operator specializzato in viaggi e crociere per single.

Galleria di immagini: Topless

Il portale ha chiesto a numerosi clienti che partecipano alle proprie vacanze di esprimere la propria opinione in merito al topless. Il 62% di loro ha spiegato come sia di cattivo gusto sfoggiare il seno nudo al mare, soprattutto se si porta una misura al di sopra della terza taglia. Per loro, il topless va evitato soprattutto dalle non più giovanissime e quando si passeggia o ci si intrattiene sulla battigia. Il 38% dei single è invece a favore del topless in spiaggia, anzi apprezza chi può permettersi di sfoggiarlo, considerando le ragazze più appetibili nonostante i possibili difetti che la mancanza della parte superiore del costume potrebbe evidenziare maggiormente.

Il 55% delle donne che hanno partecipato al sondaggio è contraria al topless perché si sentirebbe a disagio a mostrare le proprie nudità, soprattutto per la paura di essere giudicate dalle altre ragazze; il 45% dice “sì” al topless solo se lontana dagli occhi indiscreti. Curioso, comunque, come le donne temano maggiormente il giudizio femminile piuttosto che quello maschile.

Dichiara Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Date e Speed Vacanze:

“Le donne non temono il giudizio maschile, bensì l’occhio clinico delle rappresentanti del gentil sesso che sanno scovare sempre difetti o imperfezioni, ecco perché il topless è comunque visto anche dalle single in maniera negativa che non amano essere al centro dell’attenzione e dei commenti al femminile.”