Nine” è un film musical diretto da Rob Marshall, premio Oscar nel 2002 per “Chicago”, che uscirà nelle sale italiane il 22 gennaio. Ispirato all’omonimo musical di Broadway, che trae ispirazione a sua volta dal capolavoro di Federico Fellini “8½”, il film vanta un cast d’eccezione: Daniel Day Lewis, Nicole Kidman, Penelope Cruz, Kate Hudson, Marion Cotillard, Judi Dench e Sophia Loren.

Il film, nonostante abbia molto deluso il botteghino americano, è candidato ai Golden Globes 2010 in varie categorie, dal “miglior film brillante” al “miglior attore”.

Ambientato nell’Italia degli anni ’60, il film ruota attorno alla vita del regista Guido Contini (Daniel Day Lewis). Guido sta cercando di ultimare il suo nuovo film ma è caduto in una profonda crisi.

Il suo più grande problema è rappresentato dalle donne della sua vita: la moglie Luisa (Marion Cotillard), Carla, l’amante focosa (Penelope Cruz), Claudia, la sua musa ispiratrice (Nicole Kidman) e la madre defunta (Sophia Loren). Tra sogno e realtà, le giornate di Guido si rincorrono alla ricerca di una nuova ispirazione, di quella pace interiore tanto anelata.

“Nine” è un musical, quindi è pieno di balletti e canzoni. Il più sensuale è sicuramente quello di Penelope Cruz, il più romantico è la ninna nanna cantata da Sophia Loren.

Il film vanta anche un cast molto italiano, con Elio Germano, Ricky Tognazzi, Roberto Nobile, Valerio Mastandrea e Martina Stella.

Nonostante “Nine” rientri nel filone dei musical come i più famosi “Moulin Rouge” e “Mamma Mia”, se ne discosta in maniera decisa e come lo ha definito lo stesso regista:

“È un tributo al cinema italiano e al grande maestro Fellini”.

In realtà il cinema italiano è ed è stato ben altro, comunque resta apprezzabile il tentativo del regista Marshall.

Sicuramente l’immagine dell’Italia che ne esce fuori non è delle più edificanti: uomini eleganti che giocano a sedurre, ma profondamente egoisti e donne sottomesse.

“Nine” è semplicemente un musical, niente di più.