I No Doubt di Gwen Stefani hanno lanciato il video di Looking Hot, il secondo singolo dal loro ultimo album Push And Shove. Se lo cercate in rete, però, non lo troverete. La band ha infatti ritirato la clip subito perché considerato offensivo nei confronti dei Nativi Americani.

I No Doubt nel video di Looking Hot apparivano in un’ambientazione western che rimandava alle pellicole di Sergio Leone, ma la clip comprendeva anche vari stereotipi sulla cultura dei Nativi Americani. Un immaginario che non è stato apprezzato molto dai fan della band, che nei forum in rete hanno riportato tali stereotipi come inappropriati.

Galleria di immagini: I No Doubt negli anni

Il gruppo capitanato dalla carismatica Gwen Stefani ha lanciato il video venerdì, ma l’ha ritirato dopo aver appreso delle polemiche. La clip è così sparita dalla pagina ufficiale di YouTube dei No Doubt e nella giornata di sabato è arrivato prontamente un comunicato per spiegare la decisione.

I No Doubt hanno dichiarato che:

«In quanto band multirazziale, la nostra fondazione è costruita sulla diversità e sulla considerazione per le altre culture. La nostra intenzione con il nostro nuovo video non è mai stata di offendere, ferire o trivializzare il popolo dei Nativi Americani, la loro cultura o la loro storia. Sebbene ci fossimo consultati con amici Nativi Americani e con esperti negli studi sui Nativi Americani dell’Università della California, abbiamo realizzato solo ora di averli offesi. Questa per noi è una grande preoccupazione e stiamo rimuovendo il video immediatamente. La musica che ci ha ispirato quando abbiamo iniziato la band e la comunità di amici, famigliari e fan che ci circonda è stata costruita sul rispetto, sull’unità e sull’apertura. Ci scusiamo sinceramente con la comunità dei Nativi Americani e con chiunque altro offeso da questo video. Essere offensivi nei confronti di qualcuno è semplicemente una cosa che noi non siamo.»

Fonte: Rolling Stone