Contrariamente a quanto si è sempre pensato, pare non sia vero che i bambini odiano le verdure e gli ortaggi. Semplicemente non gradiscono il modo in cui, solitamente, le mangiamo noi adulti, ma hanno dei gusti ben precisi a riguardo.

A dare una speranza a tutte le mamme, affinché i propri bambini possano mangiare regolarmente buone quantità di questo indispensabile tipo di alimento, è un recente studio condotto in Olanda, e realizzato monitorando dei gruppi di bambini divisi per fasce d’età: 4-6 anni, 7-8, 11-12 e anche giovani di 18-25 anni.

A loro sono state proposte differenti tipi di ortaggi e verdure, cucinate in vari modi.

Dai risultati dello studio è emerso che la consistenza di queste deve essere uniforme e non devono essere scotte ma al dente. L’occhio vuole la sua parte e perché i bimbi possano gradirle queste non devono avere un colore troppo scuro.

Meglio se stufate o bollite, croccanti e senza troppi aromi, inoltre, in quanto questi alternano il vero sapore degli alimenti.