Noonoouri, chi è costei? In tempi di comunicazione social e di caccia al millennial, la nuova influencer non poteva che essere virtuale: 18 anni, alta un metro e cinquanta, di base a Parigi, la it girl di cui tutti parlano è stata creata sette anni fa da Joerg Zuber, patron della società Opium, che crea spot per social media, installazioni e sviluppa il design aziendale.

Un avatar, quindi, un progetto di “digital haute couture”, che ha lanciato una sfida alle influencer in carne e ossa. È finito il tempo di Chiara Ferragni e Olivia Palermo? Ancora presto per dirlo, certo è che il fashion system è in fermento, nel tentativo di non disperdere acquirenti e continuare a creare casi intorno a sé.

E lei, Noonoouri, è sempre più presente durante le sfilate di moda, a cominciare dalla Cruise 2019 di Christian Dior, dove ha indossato prima un abito bianco con tanto di Sella bag, poi ha provato un vestito delle escaramuzas, le amazzoni messicane ospiti dello show, e alla festa sedeva accanto al direttore creativo Maria Grazia Chiuri, compiaciuta nel suo completo preso in prestito a una delle modelle appena uscite in passerella.

Comparsa su Instagram a febbraio del 2018, ad oggi ha già 75mila follower: nella sua breve carriera di instagrammer ha indossato Saint Laurent, Versace, Jacquemus, Chanel, Giambattista Valli, Dolce & Gabbana e tanti altri, ma i look che predilige sono firmati Dior, tanto che Maria Grazia Chiuri le ha regalato una tote bag personalizzata.

Le altre influencer virtuali

Noonoouri non è né l’unica né tanto meno la prima star digitale del front row.

Miquela Sousa, seguita sul profilo @lilmiquela da più di un milione di persone, riempie la sua pagina con gli outfit del giorno, ha amici famosi, sostiene cause sociali e si diletta a incidere canzoni. Una celebrità virtuale di 19 anni, che vive a Los Angeles, adora lo street style come il suo fidanzato Blawko e ama l’arte contemporanea.

Sofisticata top model virtuale, Shudu Gram (@shudu.gram) è stata creata dall’artista Cameron-James Wilson: conta 125mila follower e una serie di partnership con diversi brand, tra cui Fenty Puma by Rihanna. La sua immagine è stata scelta da alcuni brand di moda e bellezza, più o meno noti. E proprio per trovare un suo spazio nella rete, per lei è stato scelto un hashtag particolare, #melani, con cui accompagna le foto editoriali.

All’inizio del 2016, Nicolas Ghesquière, direttore creativo Louis Vuitton, ha scelto un personaggio di anime di Final Fantasy per partecipare alla campagna Primavera-Estate della Series 4, insieme ai modelli Rianne Van Rompaey, Sarah Brannon, Jean Campbell, Fernanda Ly, Doona Bae e Jayden Smith. Voleva, infatti, che il casting rappresentasse “una donna globale ed eroica per un mondo in cui i social network e le comunicazioni sono ora integrati nella nostra vita“.

(Foto: courtesy press office)