L’Italia ha iniziato nel miglior dei modi la sua avventura agli Europei di nuoto di fondo, rassegna continentale che si sta volgendo a Eliat, sul mar Rosso. Nella 10 km Martina Grimaldi ha conquistato l’oro e Rachele Bruni l’argento, mentre alla sedicesima posizione figura l’altra azzurra in gara, ovvero Nicole Cirillo.

Martina Grimaldi si è piazzata al primo posto con un tempo di 2h00’18”6, chiudendo con sei decimi di vantaggio sul Rachele Bruni, che ha ottenuto la seconda posizione con 2h00’19”2. È un’ulteriore conferma, questa, sulle ottime capacità che la 23enne ha sulla distanza olimpica: nella 10 km di Shangai aveva già ottenuto un argento, mentre nell’olimpic test event che si è tenuto lo scorso agosto a Hyde Park aveva vinto.

Tattica aggressiva per la Grimaldi, che ha dichiarato:

Questa volta ho cambiato tattica aggredendo la gara sin dall’inizio abbiamo formato un tandem insieme a Rachele (Bruni ndr) cercando di dare il ritmo giusto dandoci il cambio in testa, e di non far partire le altre avversarie. Alla fine abbiamo accelerato e siamo arrivate insieme al traguardo dove ho toccato davanti alla mia compagna. Sono contenta perché in ottica olimpica ho provato una tattica diversa che ha pagato. A Londra sarò più coperta e cercherò di studiare le avversarie.

A Londra, la Grimaldi non sarà alla sua prima esperienza olimpica, e dovrà affrontare avversarie blasonate quali ad esempio l’inglese Keri-Anne Payne e la tedesca Angela Maurer. A ogni modo, dopo la vittoria nella 10 km ai campionati europei di fondo di Eilat, l’atleta sta iniziando l’allenamento intensivo per prepararsi alla 25 km di domenica.

Fonte: Yahoo