Dopo il grande successo dell’Audi A6 Allroad, la casa tedesca, famosa per la qualità delle autovetture prodotte, ha deciso di realizzare da sorella minore dell’A6, l’A4, nella configurazione da fuori strada.

Motori, elettronica, cambio a doppia frizione e carrozzeria sono mutuate dalla versione “normale” della piccola di Wolfsburg, tanto che la Allroad può essere facilmente scambiata per una di esse, in versione Avant (è così che all’Audi definiscono le loro station wagon).

Vi sono tuttavia delle piccole differenze quali paraurti maggiorati, prese d’aria più abbondanti, protezioni della carrozzeria in acciaio.

L’assetto è naturalmente rialzato di 6 centimetri per consentire la guida in fuori strada senza danneggiare il fondo dell’auto, le sospensioni sono nuove, multilink davanti e a quadrilaterali dietro, come il dispositivo elettronico Ord (offroad detection) che identifica automaticamente il tipo di fondo stradale per adattare l’intervento dell’ESP mai visto prima sull’A4 Avant.

I motori a disposizione sono due diesel e un benzina: benzina è il due litri turbo da 211 CV, capace di una velocità massima di 230 Km/h, mentre i diesel sono il parco 2.0 TDI da 170 CV, e il più potente 3.0 litri V6 da 240 CV capace di una velocità massima di 236 km/h.

L’Audi A4 Allroad verrà commercializzata in estate, con prezzi a partire da 37.000 euro.