Cosa c’è di più lussuoso di un ottimo caffè, capace di stimolare tanto le papille gustative quanto l’olfatto, da gustare soli o in compagnia, come un piacevole momento di socializzazione? Prendere un caffè contiene in sé molti significati che alludono al senso del piacere, del rilassamento, dell’appagamento dopo una lunga giornata di lavoro, alla condivisione di un benessere.

Proprio a questo deve aver pensato Nespresso, una delle aziende che per prime hanno capito quanto per commercializzare il caffè fosse utile creargli intorno un vero modello di vita.

Per questa azienda è importate non solo la qualità del caffè, ma anche la qualità, sia tecnica che estetica, della macchinetta da caffè espresso, concepita come un vero e proprio oggetto da collezione.

nespresso

Ecco spiegato il particolare rilievo dato alla presentazione delle nuove macchine della linea CitiZ, costituita da tre esemplari e destinata a diventare esempio di estetica.

Le tre macchine, infatti, verranno presto introdotte al Museo del Design.

Si tratta di un oggetto creato non solo per essere utilizzato secondo la sua funzione, ma anche e soprattutto per essere esibito.

Le macchine sono nate dalla matita del designer Antoine Cahen, e sono disponibili in tre versioni: bianco anni ’60, nero limousine, e in un abbinamento moderno costituito dai colori rosso acceso e grigio acciaio.