Sognate una supercar ma non amate sollevare troppi sguardi al vostro passaggio? Quello che fa per voi è la nuova Volkswagen Golf GTI, al debutto al salone di Parigi. La sesta serie della cattiva della casa di Wolfsburg è dotata di un motore 2.000 TSI da 210 cavalli capace di 280 Nm e di una bruciante accelerazione da 0 a 100 in 7,2 secondi.

Tutto ciò sotto il classico cofano golf: solo piccoli particolari, come l’intramontabile profilo rosso che incornicia la calandra fin dai primi modelli, la griglia nera a nido d’ape per citare l’estetica, ma anche e soprattutto l’assetto sportivo, ribassato di 22 millimetri e con molle.

Oltre agli ammortizzatori e alla barra stabilizzatrice posteriore adeguati alle prestazioni della vettura, la nuova Golf GTI ha un nuovo dispositivo Xds per il bloccaggio delle ruote integrato all’ESP. Inoltre, a richiesta, la regolazione attiva delle sospensioni Dcc, consentiranno di distinguerla dalla sorella “normale”.

Ma volete conoscere un trucco semplicissimo per non confonderle? Chiudete gli occhi e lasciatevi trascinare dal rombo intenso di questo mostro travestito da mite uomo della strada. La versione di serie della Golf GTI sarà prodotta a partire dalla primavera del 2009.