Il MacWorld 2009, la più grande manifestazione a livello planetario che riguarda tutto il mondo Apple, tenutasi al Moscone Center di San Francisco dal 5 al 9 gennaio, ha visto la presentazione del nuovo MacBook Pro da 17 pollici.

Dotato di un sottilissimo e ampio schermo widescreen con risoluzione da 1920×1200 pixel, retroilluminato con tecnologia LED che consente maggiore luminosità e risparmio della batteria, questo laptop è costruito con materiali riciclati, e ripropone il modello monoscocca in alluminio già visto sulla serie di MacBook da 15 pollici pochi mesi fa.

Grazie al suo peso di 2,73 Kg e al suo spessore di 2,48 cm, questo è il notebook più leggero e più sottile al mondo nella sua categoria ma, dando uno sguardo ai suoi ritrovati tecnologici, è facile affermare si colloca tra i più potenti e performanti del mondo.

La sua architettura infatti è costruita attorno al nuovo processore Intel Core 2 Duo con frequenza di 2,93 GHz, al quale è possibile abbinare fino ad 8 GB di memoria RAM e una scheda video a scelta tra la NVIDIA GeForce 9400M, e la NVIDIA GeForce 9600 pensata per i più esigenti.

Anche per la scelta del disco rigido la scelta è ampia e va da un 320 GB con velocità di 5400 rpm, ad un 320GB a 7200 rpm, fino a due soluzioni moderne basate sui nuovi dischi a stato solido da 128 GB e 256 GB. Una nota infine sulle prestazioni della batteria capace addirittura di 8 ore di autonomia e di poter sopportare fino a 1.000 ricariche.

Il MacBook Pro da 17 pollici sarà disponibile da fine gennaio a partire da 2.499?.