Lo sappiamo tutti. Perdere peso non è così facile come alcune diete dimagranti miracolose vogliono far credere. Se si aggiunge poi che molte persone per giustificare i propri eccessi a tavola, dichiarano di non riuscire a resistere alla tentazione dei cibi grassi, allora il problema dell’adipe in eccesso diventa quasi insormontabile.

Per non parlare poi del fatto che il lavoro porta spesso a consumare almeno un pasto fuori casa, con la conseguenza di mangiare in gran velocità cibi poco equilibrati dal punto di vista nutrizionale. Ma da oggi una nuova ricerca americana scagiona tutti: vedere persone grasse fa ingrassare.

Il Journal of Consumer Research ha pubblicato uno studio dell’Università del Colorado in cui si mette in evidenza la relazione che intercorre tra vedere gente grassa e aumento di massa grassa. I ricercatori hanno mostrato ad alcuni volontari una foto di una persona in sovrappeso, ad altri un’ immagine di una persona normopeso e ad altri ancora quella di una lampada. Subito dopo hanno offerto a tutti delle caramelle e il risultato è stato sorprendente: i volontari che avevano guardato la foto di una persona grassa, hanno mangiato più caramelle di quelli che avevano guardato le altre foto.

A sostegno di questa ricerca, interviene anche uno studio simile in cui si è dimostrato che le persone con davanti una foto di persone in {#sovrappeso} mangiano il doppio dei cookie (biscottini con gocce di cioccolato) rispetto agli altri. Ma non è finita qui. Nel 2007 una ricerca dell’Università di Harvard svelò che anche le amicizie influenzano il peso: avere amici obesi, tende a rendere le persone grasse.

Le conclusioni dei ricercatori sono state perentorie:

«Vedere una persona in sovrappeso porta a una diminuzione temporanea dell’impegno a mantenere un buono stato di salute».

Questo significa che bisognerebbe distogliere lo sguardo ogni volta che passa una persona grassa? Non è di questo avviso Peggy Howell, membro dell’Associazione Nazionale per l’Accettazione delle Persone Grasse che lancia un’ interessante provocazione:

«Se guardiamo persone anoressiche, mangiamo meno?».

Chissà se qualche studioso leggendo la domanda del signor Peggy Howell, non prenda spunto per una nuova ricerca.

Fonte: Cbsnews.