Il make-up risulta utile in molte occasioni perché ci permette di correggere tratti che non ci piacciono oppure di sottolineare delle caratteristiche che intendiamo mettere in evidenza. Il trucco può farci apparire più giovani, far sembrare i nostri denti più bianchi e luminosi, illuminarci il volto eliminando i segni di stanchezza. Allo stesso modo il make-up può essere sfruttato per far apparire i nostri occhi più grandi, da cerbiatta: fra i numerosi metodi esistenti ecco i più utilizzati.

Innanzitutto è importante curare anche la cornice del nostro sguardo, le sopracciglia, modellandone l’arco e mettendo in ordine ogni singolo peletto selvaggio: assicurando un arco sopraccigliare che ben si sposa con la forma del viso, riusciremo a sottolineare anche i nostri occhi.

Altro espediente è ottenere ciglia più lunghe: prendiamocene quindi cura, per averle sempre sane e folte; se madre natura non fosse stata particolarmente generosa, esistono numerosi accorgimenti per far sembrare più lunghe le ciglia, come utilizzare mascara allunganti o una combinazione di rimmel diversi per un effetto finale d’impatto. Esistono altrimenti in commercio vari tipi di ciglia finte, sia a ventaglio che a ciuffetti singoli, ideali per un risultato immediato.

Molti altri trucchi per occhi più grandi dipendono poi dall’uso dell’eyeliner: il primo accorgimento è disegnare la linea solo dalla metà della palpebra, poiché un’applicazione completa su tutto il perimetro dell’occhio può farlo sembrare più piccolo. Se non risultasse comodo o se il risultato non dovesse soddisfarci, è possibile applicare l’eyeliner o la matita sulla palpebra inferiore, sempre fino a metà.

Una notevole estensione può essere conquistata anche prolungando l’eyeliner e formando un piccolo ricciolo nell’angolo esterno dell’occhio, il classico effetto chiamato occhi da gatta: l’intento è quello di simulare con la coda un ultimo ciuffetto di ciglia, con l’effetto di evidenziare lo sguardo; se bilanciato questo trucco non appare così drammatico, l’importante è disegnare entrambi gli occhi allo stesso modo, simmetricamente.

Oltre a questi espedienti è utile aggiungere un tocco di bianco o un colore chiaro nella rima interna, oltre a punti luce nel make-up che possono risultare estremamente utili: applicando un ombretto chiaro nell’angolo interno si illuminerà la zona, facendo apparire più grandi e brillanti gli occhi. Importante poi sfumare sempre il tutto accuratamente: linee troppo nette possono restituire occhi più piccoli di quanto non siano e nel caso dell’eyeliner le sbavature sono più probabili con tratti marcati; ammorbidire tutte le linee fa addolcire il risultato, allargando lo sguardo.

Essenziale nascondere eventuali occhiaie che possono far sembrare gli occhi più piccoli e stanchi; la scelta del correttore è importante e varia in base alle proprie caratteristiche: per segni con tonalità bluastre, ad esempio, è bene scegliere un prodotto dai toni arancio, pesca o corallo. È possibile anche eliminare le occhiaie con maschere apposite, o naturalmente con impacchi di cetrioli, celebri non solo per le scene cinematografiche o televisive, ma scelti per le proprietà astringenti e rinfrescanti che in pochi minuti sono in grado di restituire un aspetto più riposato e luminoso.