Lindsay Lohan è uscita ieri sera dalla clinica di disintossicazione dove era chiusa dal 26 settembre. Proprio oggi, infatti, ha un appuntamento speciale col giudice che deciderà se dovrà passare pochi mesi o un anno in carcere per aver violato i termini della condizionale facendo uso di cocaina.

Finora la Lohan si è comportata bene in rehab, a parte la presunta fuga per una lattina di coca-cola, che a detta di molti è una bufala. Di sicuro è da un mese che non usa droghe, né alcol, né Twitter. Ma secondo molti, la giudice Elden Fox, che voleva aspettasse l’udienza di oggi in carcere e non in rehab, non si è fatta impressionare.

Alle 8.30 di mattina di Los Angeles, le nostre 17.30, Lindsay Lohan si troverà di nuovo in tribunale e secondo una fonte vicina all’attrice, le prospettive non sono rosee:

Il giudice Fox potrebbe essere incline a condannare Lindsay fino a un anno di carcere. Il fatto che le abbiamo ordinato di comparire, nonostante sia attualmente in rehab e non abbia nessuna intenzione di negare di aver violato i termini della condizionale, fa preoccupare molto il gruppo di legali di Lindsay.

Se all’inizio dovevano essere 30 giorni di carcere per ogni test fallito, uno per la cocaina, uno per le anfetamine, il giudice potrebbe però decidere semplicemente di rimuovere la condizionale e spedire Lindsay direttamente in carcere per il tempo rimanente, un anno appunto. Da cui verrebbero tolti i giorni già trascorsi al chiuso, e diventerebbero 4 o 5 mesi.

Dicono che il giudice Fox sia molto paziente, ma non con chi crede di gabbarla. E Lindsay ci ha provato ormai diverse volte.