L’olio di enotera è un particolare estratto ricavato dai semi dell’enotera, una pianta erbacea originaria dell’America settentrionale ma ormai diffusa ovunque e più nota con il nome di bella di notte dai caratteristici fiori gialli.

L’olio ricavato dai suoi semi rappresenta un vero e proprio toccasana per risolvere piccoli disturbi di salute ma anche problematiche di tipo estetico perché è un’ottima fonte di acido gamma-linolenico, o GLA, un grasso semi-essenziale.

Ecco allora alcuni dei principali benefici dell’olio di enotera.

  • Un aiuto per la sindrome premestruale: l’olio di enotera può essere un valido alleato per contrastare i classici disturbi legati all’arrivo del ciclo, come il dolore al seno, l’irritibilità o il gonfiore/dolore addominale. Il suo effetto è dovuto all’acido linoleico che stimola la produzione di un ormone che riduce i processi infiammatori del corpo.
  • Facilita la digestione, perché  protegge la mucosa digestiva.
  • Contrasta la caduta dei capelli e aiuta la salute generale delle unghie.
  • Cura le malattie delle pelle: l’olio di enotera viene spesso consigliato nei casi di psoriasi, eczema (specie quello cronico) e acne. Il motivo? Questo olio è in grado di regolare il livello di idratazione della pelle grazie alla presenza di acidi Omega 6.

Come sfruttare al meglio i benefici di questo prezioso estratto? In erboristeria potrete trovare l’olio di enotera puro, da assumere quindi  per via orale, oppure come integratore alimentare: in questo caso  sotto forma di capsule o perle.

I genere le dosi consigliate sono di due cucchiai al giorno per l’olio puro o 2 capsule al giorno se optate per l’integratore. In ogni caso è sempre utile rivolgersi al proprio erborista o farmacista di fiducia per chiedere un parere.