Usato sin dall’antichità per prevenire e lenire le imperfezioni, l’olio di rosa mosqueta è ricco di Omega 3, 6 e 9, vitamine A, C ed E.

La rosa mosqueta, originaria del Cile, fiorisce tra i mesi di ottobre e dicembre e genera un frutto di colore rosso, molto ricco di semi. I semi sono la fonte primaria per l’estrazione del prezioso olio. Si tratta di un olio molto sensibile all’aria, alla luce e agli sbalzi di temperatura; va incontro a un rischio elevato di alterazione. Perché mantenga intatto tutto il suo contenuto di sostanze preziose per la pelle è necessario sia di buona qualità e certificato biologico.

Usi e benefici

  • L’olio di rosa mosqueta è considerato uno dei più efficaci per rigenerare la pelle, prezioso e costoso quanto l’olio di argan.
  • Le proprietà sono dovute alla presenza di alcune sostanze nutrienti di cui è composto tra cui acido linoleico, acido oleico, vitamina A e licopene, particolarmente benefiche nel proteggere la pelle dall’invecchiamento, dai raggi solari e per mantenere in buona salute le cellule dell’epidermide.
  • L’olio di rosa mosqueta è efficace nell’attenuazione degli inestetismi causati da cicatrici e smagliature, delle scottature ed eritemi solari, agisce sulla pelle secca e sciupata e anche su quella rovinata dall’acne.
  • La sua applicazione rende la pelle più fresca, liscia ed elastica, eliminando i segni di stanchezza e donando una buona idratazione.
  • La continua applicazione dell’olio di rosa mosqueta sul viso, da solo o in aggiunta alla crema idratante, aiuta a combattere l’invecchiamento della pelle, eliminando i segni d’espressione e le macchie scure della pelle provocate dal sole e dalla vecchiaia.
  • Gli acidi grassi danno freschezza e idratazione ammorbidendo tutta le pelle del corpo e lasciando una sensazione unica. Inoltre, cicatrizzano e levigano le smagliature provocate da gravidanze o dimagrimenti troppo veloci. Aiutano la rigenerazione dei tessuti in caso di cicatrici, comprese quelle chirurgiche.
  • La rosa mosqueta si può utilizzare anche in gravidanza al posto dell’olio di mandorle dolci per prevenire o attenuare le smagliature su pancia e seno.
  • È molto indicato per le mani stressate: aggiunto, qualche goccia, alla propria crema per le mani, la arricchisce di proprietà levigante e rigenerante.
  • Si applica ogni giorno una piccola quantità di olio sul viso o su altre parti del corpo, massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento.
  • È spesso utilizzato in ricette di bellezza miscelato ad altri oli vegetali o ad oli essenziali.
  • Un’accortezza molto importante da avere è quella di conservare il prodotto in luogo fresco e asciutto, meglio se in frigorifero. L’olio di rosa mosqueta, infatti, è molto fragile e tende ad irrancidire facilmente.
  • In commercio l’olio di rosa mosqueta si trova anche sotto forma di integratore la cui assunzione, oltre a contribuire al rinnovamento dei tessuti e al loro benessere, svolge un’azione protettiva del sistema cardiovascolare e del cervello.