Il grandissimo Oliver Stone torna dietro la macchina da presa e stavolta prende di mira i cartelli messicani. Dopo “South of the Border”, il documentario sul presidente venezuelano Hugo Chavez, infatti, il regista di “Platoon” rimane in zona con il suo “Savages“, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Don Winslow.

Insieme allo scrittore, l’impegnato regista scriverà la sceneggiatura del film che racconta le vicende di due amici che vivono a Laguna Beach, innamorati della stessa ragazza e invischiati negli stessi loschi traffici di droga. Quando i due entrano in conflitto con un pericoloso cartello di spacciatori messicani, la ragazza viene rapita e il riscatto richiesto ammonta alla somma guadagnata dai ragazzi nei cinque anni di attività illegale.

A quel punto si troveranno di fronte al bivio: pagare il riscatto o affrontare i rapitori?

I nomi degli attori che interpreteranno i due giovani protagonisti non sono ancora noti, ma la firma di Oliver Stone basta già ad incuriosire pubblico e critica.