Tra gli italiani e l’omeopatia v’è un rapporto sempre più stretto: secondo DoxaPharma, lo scorso anno un italiano su sei ha utilizzato farmaci alternativi e quasi tutti ormai li conoscono.

L’indagine è stata presentata da Omeoimprese, l’associazione italiana che rappresenta il 90% delle aziende che distribuiscono e producono questo genere di farmaci alternativi. Per questo studio è stato preso in esame un campione di 1100 adulti. Secondo quanto comunicato, oltre l’82% degli italiani conosce i farmaci omeopatici e oltre il 16% della popolazione ne ha fatto uso durante lo scorso anno, mentre il 2,5% di essi li usa almeno una volta a settimana.

C’è però un aspetto ancora da migliorare: nonostante i farmaci omeopatici siano conosciuti da tutti, una buona fetta degli italiani ha ancora una conoscenza superficiale degli stessi: uno su due sa bene che sono medicinali naturali e che farne uso non ha alcun effetto collaterale, ma vorrebbe saperne di più; inoltre, li si conosce soprattutto per via delle informazioni che si ricevono da amici e parenti, mentre sarebbe ancora scarsa l’informazione proveniente da medici e farmacisti.

Secondo le ricerca, il 40% della popolazione accetterebbe la prescrizione di un farmaco omeopatico dal proprio medico senza porgli alcuna domanda. Inoltre, tra gli abituali utilizzatori dei prodotti omeopatici è importante lo strumento del Web per aumentare il livello di informazione. Ci sono infine i favorevoli ma poco informati, che vorrebbero usare questi prodotti naturali di più ma sono convinti che costino ancora troppo: abitano soprattutto nel nord est e nel centro Italia e quasi la metà dei loro ha dai 25 ai 44 anni.